Istruzione scolastica in Europa, una relazione della Rete Eurydice

La Commissione UE ha proprio recentemente definito la sua visione per realizzare uno spazio europeo dell'istruzione entro il 2025

La rete Eurydice della Commissione europea ha pubblicato una relazione sull'equità nell'istruzione scolastica in Europa. L’equità dei sistemi di istruzione è un fattore importante per rendere le società europee più eque e inclusive.
La relazione esamina 42 sistemi d'istruzione europei in 37 paesi e individua le politiche e strutture che portano a livelli più elevati di equità nelle prestazioni degli studenti. Rendere le società più eque e inclusive è fondamentale affinché l'Europa possa prosperare in futuro. A tal fine, i sistemi di istruzione devono essere equi, garantendo che tutti i giovani siano in grado di sviluppare i propri talenti e di realizzare appieno il proprio potenziale. Da questa relazione emerge che il contesto socioeconomico continua a svolgere un ruolo troppo importante per il conseguimento dei risultati scolastici: questo non è equo nei confronti dei giovani.  La relazione sottolinea le notevoli differenze esistenti tra i paesi nella lotta contro le disuguaglianze nell'istruzione e indica una serie di modi in cui le autorità possono migliorare l'equità scolastica.

Il miglioramento dell'equità mira a separare i risultati scolastici dai contesti socioeconomici. Tra le misure più efficaci, la fornitura di un'educazione e cura della prima infanzia di alta qualità per tutti i bambini e la garanzia che i bambini e i giovani ricevano il sostegno di cui hanno bisogno durante tutto il percorso educativo.

La Commissione ha recentemente definito la sua visione per la realizzazione di uno spazio europeo dell'istruzione entro il 2025, nel cui contesto l'inclusione rappresenta un principio fondamentale.
 

Aggiornato al:
17.11.2020
Article ID:
28333419