Presentato Access2Markets: il nuovo portale per sostenere l’export delle imprese UE 

La Commissione europea ha lanciato il portale online Access2Markets, per sostenere le imprese, specie le Pmi, a proiettarsi oltre i confini dell'UE.
Access2Markets è un servizio online interattivo e gratuito tramite il quale le imprese dell'UE possono trovare informazioni sulle condizioni di importazione per quanto riguarda il mercato dell'UE e sulle condizioni di esportazione per oltre 120 paesi extra-UE, nonché informazioni sul commercio intra-UE.

Il nuovo sito web risponde all’esigenza degli operatori di comprendere i termini degli accordi commerciali e garantire che i loro prodotti abbiano diritto agli sconti sui dazi, se previsti. Il sito è rivolto sia alle imprese con esperienza di scambi a livello internazionale, sia a quelle che stanno esplorando l’opportunità di approcciare i mercati esteri.
La quarta relazione annuale sull'attuazione degli accordi commerciali dell'UE, pubblicata dalla Commissione UE, ha evidenziato che grazie agli accordi commerciali dell'UE, gli scambi con i 65 partner preferenziali oggetto della relazione sono aumentati del 3,4% nel 2019, mentre il commercio estero totale dell'UE è cresciuto complessivamente del 2,5%. Soprattutto in Canada e in Giappone, grazie agli accordi commerciali dell'UE, gli scambi sono progressivamente aumentati rispettivamente di circa il 25% e il 6%.

Sul portale Access2Markets è possibile trovare informazioni su molte aree chiave del commercio internazionale quali norme di origine pertinenti, accordi commerciali con Paesi terzi, indicazioni sui dazi antidumping (anche temporanei), procedure doganali e di importazione, formalità e requisiti, principali barriere commerciali.

Per le aziende che non hanno familiarità con il commercio internazionale, il portale Access2Markets fornisce anche guide dettagliate per lo scambio di beni e servizi, spiegazioni dei concetti chiave del commercio, informazioni di contatto utili per le imprese, casi di successo, e le ultime notizie su questioni legate al commercio internazionale.
Per quanto riguarda le importazioni nell'UE il portale Access2Markets copre tutti i paesi extra-UE, mentre per le esportazioni, sono forniti dati per oltre 120 mercati, che rappresentano il 90% del valore delle esportazioni delle merci.

Il portale può rappresentare un utile strumento per le PMI dell’UE per trarre il massimo vantaggio dagli accordi commerciali, ottenere il più ampio accesso ai mercati, ai prodotti e agli input di cui hanno bisogno per crescere e rimanere competitive.
L'Unione europea ha una rete di accordi commerciali con oltre 70 paesi e regioni e sta negoziando una serie di nuovi accordi e, in quest’ottica, Access2Markets mira a rendere più comprensibile tale complesso insieme di norme, fornendo informazioni pratiche e rilevanti.
Più in particolare, le piccole imprese rappresentano l'88% di tutti gli esportatori dell'UE, le loro esportazioni rappresentano un terzo del totale e sostengono 13 milioni di posti di lavoro e sono, quindi, vitali per l’economia dell’Unione che si impegna ad aiutarle a superare gli ostacoli e fornire loro un accesso a informazioni su misura.

Il portale consente agli operatori di consultare i seguenti dettagli per le merci importate ed esportate:
•    Tariffe
•    Tasse
•    Regole di origine
•    Requisiti del prodotto
•    Procedure doganali
•    Barriere commerciali
•    Statistiche sui flussi commerciali

Access2Markets include anche spiegazioni, tutorial; FAQ, una panoramica delle norme dell'UE su prodotti e servizi, dettagli di contatto delle dogane e altre autorità pubbliche negli Stati membri dell'UE e dei partner commerciali dell'UE.

Le imprese possono inoltre utilizzare il portale per contattare la Direzione Generale del Commercio (DG TRADE) della Commissione europea e segnalare eventuali ostacoli agli scambi riscontrati.

Sempre su Access2Markets, lo strumento di autovalutazione, ROSA, fornisce assistenza sulle regole che definiscono la "nazionalità economica" di un prodotto, le cosiddette "regole di origine", specifiche per ogni accordo commerciale, che assicurano che i settori di mercato sensibili siano protetti e che le imprese possano richiedere dazi doganali ridotti o eliminati.
Le aziende possono inoltre reperire informazioni su come gli accordi commerciali regolano gli scambi di servizi o sulle condizioni per investire o partecipare a gare d'appalto pubbliche.

Ancora sul portale, lo strumento My Trade Assistant consente alle aziende di cercare informazioni su dazi, tasse, regole di prodotto e requisiti di prodotto per ciascun mercato.
 

Aggiornato al:
18.11.2020
Article ID:
28586695