Elenco opere pubbliche incompiute: invio prorogato al 22 luglio

Comunicato dell'Osservatorio regionale contratti pubblici del 16 luglio 2020: proroga al 22 luglio 2020 per assolvere, tramite pubblicazione SITAT del programma triennale dei lavori pubblici, agli obblighi di legge. Le informazioni ai fini dell’obbligo di cui all’articolo 3 comma 1 del decreto ministeriale 42/2013 saranno validamente acquisite  dall'Osservatorio sino alla data del 7 settembre 2020

L'Osservatorio regionale dei contratti pubblici della Regione Toscana nel comunicato del 16 luglio 2020 relativo alla comunicazione dell'elenco delle opere incompiute da parte delle stazioni appaltanti e degli enti aggiudicatori, ai sensi del decreto ministeriale 42/2013 (Regolamento recante le modalita' di redazione dell'elenco-anagrafe delle opere pubbliche incompiute, di cui all'articolo 44-bis del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214), ricorda alle stazioni appaltanti, agli enti aggiudicatori ed agli altri soggetti aggiudicatori di cui all’art.3 comma 1 del decreto ministeriale 42/2013 che

  • come ogni anno, sono tenuti a comunicare l’elenco delle opere incompiute  individuate  secondo i criteri di cui all’articolo 1 (definizione di opera pubblica incompiuta) del citato decreto.

Per l’anno 2020 in corso - prosegue il comunica dell'Osservatorio regionale - il termine per tale adempimento, altrimenti previsto per 31 marzo, è stato prorogato al 22 luglio 2020 a seguito disposizione MIT-SCP
https://www.serviziocontrattipubblici.it/SPInApp/it/press.page :

In particolare l'Osservatorio comunica agli Enti che rientrano nell’ambito della propria competenza territoriale:

1. che anche per l’anno in corso, al fine di garantire il rispetto del principio di unicità dell’invio del dato, l’obbligo di cui all’articolo 3 comma 1 del decreto ministeriale 42/2013 sarà considerato assolto con la trasmissione e contestuale pubblicazione tramite il sistema SITAT (ai sensi del comma 7 articolo 21 del decreto legislativo 50/2016 "Codice dei contratti pubblici") del Programma triennale dei lavori pubblici 2020-2022;

2. che le informazioni ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di cui all’articolo 3 comma 1 del decreto ministeriale 42/2013, anche tramite le modalità di cui al punto 1, saranno validamente acquisite  da questo Osservatorio sino alla data del 7 settembre 2020;

In relazione al punto 1 specifica altresì che:

  • l’obbligo sarà in particolare assolto compilando la scheda B “Elenco Opere Incompiute” dell’allegato I del decreto ministeriale 14/2018 "Regolamento recante procedure e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale dei lavori pubblici, del programma biennale per l'acquisizione di forniture e servizi e dei relativi elenchi annuali e aggiornamenti annuali" che altrimenti, ovvero in caso di elenco vuoto, assumerà valore di dichiarazione di assenza di opere incompiute;
     
  • la stazione appaltante che non ritenga doversi considerare l’elenco di cui alla citata scheda B del proprio programma lavori pubblici, come corrispondente agli obblighi informativi di cui al decreto ministeriale 42/2013 (ad esempio in quanto ricomprendente opere incompiute da non ritenersi tali alla data del 31 dicembre 2018) dovrà  darne formale comunicazione all'Osservatorio tramite mail all’indirizzo oracop@regione.toscana.it indicando il codice CUP delle opere eventualmente da escludere ed utilizzando la procedura SITAT-OI per segnalare quelle eventualmente da aggiungere (vedi nella pagina web https://www.regione.toscana.it/-/pubblicazione-atti-e-trasmissione-dati);
     
  • la stazione appaltante o altro soggetto di cui all’art.3 comma 1 del decreto ministeriale 42/2013 che, pur avendo competenza su opere definite incompiute ai sensi del sopra richiamato decreto 42/2013, per qualsiasi motivo non abbia provveduto alla pubblicazione del Programma triennale dei lavori pubblici entro la data di cui al punto 1), sarà tenuta ad adempiere agli obblighi di cui al citato decreto 42/2013, comunicando come di consueto l’elenco delle opere incompiute tramite l’apposita procedura “SITAT-OI”.

scarica il testo integrale del comunicato dell'Osservatorio regionale contratti pubblici del 16 luglio 2020

Aggiornato al:
16.07.2020
Article ID:
25316873