Centro europeo prevenzione e controllo malattie: intensificare risposta a coronavirus

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha pubblicato un aggiornamento della valutazione dei rischi relativi alla pandemia di Covid-19 e una serie di orientamenti sulle misure di mitigazione.

L’aggiornamento sottolinea che i tassi di notifica sono in costante aumento in tutta l'UE e nel Regno Unito da settembre e che non sempre le misure adottate sono state sufficienti a ridurre o contenere l'esposizione al virus. È dunque fondamentale che gli Stati membri, al primo segnale di nuovi focolai, mettano in atto tutte le misure necessarie.

La valutazione dei rischi pubblicata evidenzia che non è possibile abbassare la guardia. Con un numero di casi che in alcuni Stati membri è superiore al picco dello scorso marzo, è palese che la crisi non è ancora stata superata. Siamo in un momento critico tutti gli Stati membri devono essere pronti ad adottare misure di controllo tempestivamente, al primo segnale di potenziale nuovo focolaio. 

Fino a quando non sarà disponibile un vaccino sicuro ed efficace, l'identificazione rapida, i test e la quarantena dei contatti ad alto rischio sono alcune delle misure più efficaci per ridurre la trasmissione. È inoltre responsabilità di tutti continuare ad applicare le misure di protezione personale necessarie, quali il distanziamento fisico, l'igiene delle mani e la permanenza a casa in presenza di sintomi della malattia.

Aggiornato al:
19.10.2020
Article ID:
25797715