Monte Pisano: documento tecnico per l'attuazione degli interventi di ripristino delle aree boscate percorse da incendio

Il territorio del Monte Pisano è stato colpito dal’incendio di Calci del settembre 2018, che ha interessato una superficie di circa 1.100 Ha e dall'incendio di Vicopisano del febbraio 2019, esteso su una superficie di circa 250 ettari.

A seguito di questi due gravi eventi che hanno provocato la distruzione totale o parziale di boschi di proprietà pubblica e privata si è evidenziata la necessita di prevedere specifici interventi di salvaguardia e ripristino delle superfici percorse dal fuoco.

L'allegato "Documento tecnico per l’attuazione degli interventi di ripristino dei soprassuoli boscati interessati dagli incendi di Calci 2018 e Vicopisano 2019", approvato con Decreto dirigenziale n°2420 del 20/02/2020, nasce dall’esigenza della Regione Toscana di predisporre uno strumento di analisi e supporto scientifico e tecnico con l'obiettivo di ottimizzare le azioni da intraprendere per la salvaguardia dell’ambiente, del territorio e delle comunità interessate dagli incendi.

 

Il documento dota le amministrazioni locali e regionali di indicazioni specifiche in relazione ai possibili tipi di intervento di salvaguardia, promozione e tutela della foresta e del paesaggio, nell’ottica del ripristino del territorio, in seguito ad incendio boschivo.

Con questi indirizzi tecnici si auspica di fornire agli operatori pubblici e privati i criteri analitici e decisionali utili per la predisposizione di progetti di recupero e ripristino di aree percorse da incendio boschivo.

Sono rivolti, prima di tutto, alla comunità che vive nel territorio interessato da incendio, alle comunità vicine e a quanti, in modo più o meno temporaneo, abbiano relazioni con l’ambiente ed il paesaggio del complesso del Monte Pisano.

Le indicazioni operative fornite possono costituire un supporto per altre iniziative simili, sia in termini di metodologia volta al ripristino di soprassuoli boscati (e non solo) colpiti da eventi di fuoco, sia in termini di riferimento tecnico e percorso scientifico per il recupero di ambienti degradati dagli effetti degli incendi e dai rischi a questi associati, quali eventi erosivi e dissesti idrogeologici, danni infrastrutturali, problematicità di conservazione e tutela degli habitat, alterazione del ciclo dell’acqua e dei cicli biogeochimici, trasformazioni negative del paesaggio culturale e naturale.

 

Nato dalla collaborazione tra la Regione Toscana e il 'Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali' dell’Università di Firenze, per quanto riguarda la componente floristico vegetazionale, vista la lunga attività di ricerca condotta sul territorio in esame, l’Università di Firenze si è avvalsa della collaborazione del Dott. Andrea Bertacchi, afferente al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa.

Aggiornato al:
22.12.2020
Article ID:
33842320