La Commissione Ue ha presentato l'Agenda europea delle competenze

La Commissione europea ha presentato una nuova Agenda delle competenze che fissa obiettivi ambiziosi e quantitativi per l'aggiornamento delle competenze (migliorare le competenze esistenti) e la riqualificazione (formazione di nuove competenze) da raggiungere entro il prossimo quinquennio. 
L'obiettivo è quello di garantire che il diritto alla formazione e all'apprendimento permanente, sancito dal pilastro europeo dei diritti sociali, diventi una realtà in tutta Europa. La Commissione sta ponendo le competenze al centro dell'agenda politica dell'UE, orientando gli investimenti nelle persone e nelle loro competenze per una ripresa sostenibile dopo la pandemia di Coronavirus. Le imprese hanno bisogno di lavoratori con le competenze necessarie per padroneggiare le transizioni verdi e digitali, e le persone devono essere in grado di ricevere la giusta istruzione e formazione. 
La pandemia di Coronavirus ha accelerato queste transizioni e ha portato nuove sfide di carriera per molte persone in Europa. All'indomani della crisi, molti europei dovranno riqualificarsi in una nuova competenza o migliorare le competenze esistenti per adattarsi al mercato del lavoro cambiato. L'agenda delle competenze mira a migliorare la rilevanza delle competenze nell'UE per rafforzare la competitività sostenibile, garantire l'equità sociale e costruire la nostra resilienza. Lo fa attraverso 12 "azioni".
1.    Un patto per le competenze.
2.    Rafforzare l'intelligenza delle competenze.
3.    Sostegno dell'UE per un'azione strategica di riqualificazione nazionale.
4.    Proposta di raccomandazione del Consiglio sull'istruzione e la formazione professionale per una competitività sostenibile, l'equità sociale e la resilienza.
5.    Svolgere l'iniziativa delle università europee e migliorare le competenze degli scienziati.
6.    Competenze per supportare le transizioni verdi e digitali.
7.    Aumentare i laureati STEM e favorire le competenze imprenditoriali e trasversali.
8.    Competenze per la vita.
9.    Iniziativa sui conti di apprendimento individuali.
10.    Un approccio europeo alle micro-credenziali.
11.    Nuova piattaforma Europass.
12.    Migliorare il quadro di riferimento per sbloccare gli investimenti degli Stati membri e dei privati nelle competenze.

La nuova piattaforma Europass è stata lanciata come prima azione attuata dell'Agenda delle competenze. A partire dal mese di luglio, offre una guida alla scrittura del CV, suggerisce lavori su misura e opportunità di apprendimento, fornisce informazioni sulle tendenze in materia di competenze ed è disponibile in 29 lingue. Maggiori informazioni sono disponibili sul seguente sito.
 

Aggiornato al:
14.07.2020
Article ID:
25309014