Cultura: Italia, Francia, Germania e Parlamento europeo spingono per aumento fondi europei

In una lettera congiunta i tre Ministri per i beni e le attività culturali di Italia, Francia e Germania hanno chiesto alla Commissaria Mariya Gabriel di portare avanti, in seno alla Commissione UE, la rivendicazione di maggiori risorse europee da dedicare alla cultura nel prossimo bilancio UE. Nella lettera si sottolinea che “secondo i più recenti dati della Commissione gli ecosistemi creativi e culturali nel secondo trimestre 2020 hanno subito perdite fino al 70%”. Per questo motivo i tre ministri hanno chiesto che il programma di incentivazione dell’UE “Europa creativa”, che nella nuova proposta della Commissione del maggio 2020 ha registrato una riduzione rispetto a quella del 2018, abbia maggiori risorse, adeguate alle sfide della ripresa dalla difficile stagione pandemica che dovrà affrontare il mondo della cultura. Anche il Parlamento europeo fa da eco a queste domande e sottolinea l'assoluta e urgente necessità di rivedere la proposta della Commissione nella parte che prevede tagli definiti "inaccettabili" ai settori della Cultura (Europa Creativa) e dell'Istruzione (Erasmus+). 

Aggiornato al:
07.07.2020
Article ID:
25272500