Disponibile nuovo esame diagnostico rapido grazie a ricerca finanziata dall'UE

I ricercatori che partecipano al progetto "HG nCoV19 test", recentemente selezionato per ricevere finanziamenti nell’ambito del pacchetto di 48,2 milioni di euro del programma Horizon 2020 dell’UE, hanno ottenuto l'autorizzazione ad immettere sul mercato un nuovo esame diagnostico decentrato per il COVID-19. Con il contributo di organizzazioni pubbliche e private di Italia, Irlanda, Regno Unito e Cina, il progetto "HG nCoV19 test" ha sviluppato un nuovo sistema diagnostico portatile per individuare un'infezione virale che dà risultati accurati e affidabili in 30 minuti.

Hibergene, la società irlandese che coordina il progetto, ha dichiarato di aver ottenuto il marchio CE richiesto per l’immissione sul mercato dei dispositivi medici. La Commissione è in prima linea nel sostenere la ricerca e l'innovazione e nel coordinare gli sforzi di ricerca a livello europeo e mondiale. Il 4 maggio, nel corso dell'evento di mobilitazione "Risposta globale al coronavirus", ha raccolto 7,4 miliardi di EUR, di cui 1 miliardo proviene da Horizon 2020.

L’importo sarà destinato allo sviluppo di vaccini, di nuove terapie e di strumenti diagnostici per impedire la diffusione del Coronavirus.

Da gennaio 2020 sono già stati mobilitati 474 milioni di euro nel quadro di Horizon 2020 per fronteggiare la pandemia di coronavirus. Maggiori informazioni sono disponibili sul seguente sito.

Aggiornato al:
26.05.2020
Article ID:
25069750