Coronavirus, disposizioni Irap del decreto legge Rilancio

In considerazione della situazione di crisi connessa all’emergenza epidemiologica da covid-19, l'art. 24 del decreto legge 34 del 19 maggio 2020 "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonche' di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da covid-19", prevede che

  • le imprese, con un volume di ricavi non superiore a 250 milioni, e
  • i lavoratori autonomi, con un corrispondente volume di compensi

non sono tenuti né al versamento del saldo dell’Irap dovuta per il 2019 né della prima rata, pari al 40 per cento, dell’acconto dell’IRAP dovuta per il 2020.

Per approfondimenti Irap

Aggiornato al:
16.06.2020
Article ID:
25182541