In aumento il numero dei prodotti pericolosi eliminati dal mercato UE

La categoria di prodotti più segnalata sono i giocattoli (27 % delle segnalazioni totali), seguita dai veicoli a motore (21 %) e dagli apparecchi e dispositivi elettrici (10 %).

La Commissione europea ha pubblicato la relazione annuale sul Safety Gate, il sistema UE di allerta rapido che contribuisce a eliminare dal mercato i prodotti non alimentari pericolosi.

Purtroppo dalla relazione si apprende che il numero di interventi delle autorità in seguito a segnalazioni cresce di anno in anno, con una punta di 5 377 nel 2020 rispetto ai 4 477 nel 2019. Il 9 % delle segnalazioni lanciate nel 2020 riguarda prodotti connessi alla COVID-19, perlopiù mascherine di protezione non adatte allo scopo. Altri esempi di prodotti pericolosi connessi alla COVID-19 segnalati sul Safety Gate sono i disinfettanti contenenti sostanze chimiche tossiche, come il metanolo che può causare cecità o persino la morte in caso di ingestione, o sanitizzanti UV che hanno esposto gli utilizzatori a forti radiazioni causando irritazioni cutanee. 

Secondo la relazione, la categoria di prodotti più segnalata sono i giocattoli (27 % delle segnalazioni totali), seguita dai veicoli a motore (21 %) e dagli apparecchi e dispositivi elettrici (10 %).

La Commissione ricompensa le imprese che fanno uno sforzo in più per proteggere i consumatori con il premio UE per la sicurezza dei prodotti. L'edizione di quest'anno, verte su iniziative intese a proteggere in particolare i consumatori vulnerabili e sull'uso di nuove tecnologie per migliorare la sicurezza dei prodotti di consumo. Il termine per la presentazione delle candidature è il 30 aprile. Maggiori informazioni sono disponibili sul seguente sito.

Ulteriori informazioni:
Relazione annuale sul Safety Gate
Safety Gate
Premio UE per la sicurezza dei prodotti
Impegno per la sicurezza dei prodotti
 

Aggiornato al:
17.03.2021
Article ID:
48721146