Azioni a sostegno dell’occupazione

Prima della crisi legata al Coronavirus che ha generato contraccolpi negativi sull’occupazione soprattutto nei settori dell’export e del turismo, la Toscana è stata la regione dove, dal 2008 ad oggi, il tasso di occupazione è cresciuto di più, con 44 mila nuovi occupati. Il piano integrato per l’occupazione, finanziato con circa 30 milioni di euro in gran parte destinati alle aree di crisi regionale, prevede politiche attive e passive che aiutano chi ha perso il lavoro a ritrovarne uno, con misure di sostegno al reddito nella fase della ricerca e incentivi ai datori di lavoro che fanno assunzioni. Grazie a questo strumento, che in Toscana che in Toscana ha anticipato il reddito di cittadinanza, su circa 6700 persone dal profilo di occupabilità basso, il 60 per cento ha avuto un’opportunità di inserimento.

Aggiornato al:
08.09.2020
Article ID:
24213186

chiuso in redazione il 15 luglio 2020