Avviso di selezione per Valutatori del Sistema sociale integrato

Per svolgimento attività di controllo art. 6 e 13 della L.r 82/2009 – Accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona del sistema sociale integrato. Scadenza 30 novembre 2020

BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

21 ottobre 2020

Numero e parte del BURT

n. 43 parte III

Data di scadenza presentazione domande

30 novembre 2020

Avviso:

Con decreto dirigenziale 16210/2020 pubblicato sul BURT 43 del 21 ottobre 2020,
i termini per l’invio della domanda sono stati riaperti fino al
30 novembre 2020 

__________________________________________

E’ indetto un avviso di selezione pubblica per l'inserimento nell'elenco regionale dei valutatori del sistema sociale integrato per lo svolgimento delle attività di controllo di cui agli art. 6 e 13 della l.r.82/2009 "Accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona del sistema sociale integrato".
A seguito della selezione gli idonei saranno inseriti, in ordine di graduatoria, nell’elenco per
l’individuazione dei componenti del Gruppo tecnico regionale di valutazione, secondo quanto
previsto dal Regolamento di attuazione della l.r. 82/2009 approvato con DPGR. 86/R/2020.
L'elenco regionale dei valutatori del sistema sociale integrato è aggiornato ogni cinque anni.
 

Modalità di formazione dell’elenco regionale dei valutatori

L’inserimento nell’elenco regionale dei valutatori e la formazione della relativa graduatoria sono subordinati al possesso dei requisiti di cui al paragrafo 3.1, agli esiti della valutazione dei requisiti di cui al paragrafo 3.2 e del colloquio attitudinale di cui al paragrafo 4.
Sono ammessi al colloquio attitudinale i candidati che avranno ottenuto almeno 30 punti nella valutazione dei requisiti di cui al paragrafo 3.2.
Il possesso dei requisiti e gli esiti del colloquio attitudinale sono valutati da una Commissione
esaminatrice composta di 5 membri della Commissione regionale per la qualità e la sicurezza –
Sezione per l’accreditamento sociale integrato - di cui all'articolo 40 della legge regionale 51/09 (Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi di esercizio e sistemi di accreditamento), fra i quali è compreso il dirigente regionale competente per materia che la presiede.
La Commissione esaminatrice attribuirà i punteggi, in coerenza con quanto previsto dall'articolo 5, commi 8 e 9 del DPGR 86/R/2020, in base a quanto di seguito descritto, dandone atto in apposito verbale.
La Commissione esaminatrice redigerà una graduatoria di idonei tra coloro che hanno presentato la propria candidatura sulla base dei requisiti e degli esiti del colloquio attitudinale.
L’elenco degli idonei sarà approvato con decreto del dirigente regionale competente per materia e pubblicato sul sito della Regione Toscana.

Requisiti per l’ammissione alla selezione

  1. Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea.
    Ai sensi dell’art. 38 D. Lgs. 165/2001 possono, altresì, partecipare:
    – i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
    – i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
     
  2. assenza di condanne penali passate in giudicato o di procedimenti penali in corso, che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione;
     
  3. non essere stati esclusi dall’elettorato attivo nonché dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
     
  4. età non superiore a settanta anni;
     
  5. laurea specialistica o magistrale o diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento.
    Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, il riconoscimento di equipollenza al titolo italiano rilasciato dalle competenti autorità.

Requisiti soggetti a valutazione

  1. Certificazione di valutatore di qualità dei servizi sociali, sanitari e socio-sanitari, rilasciata da organismi di certificazione riconosciuti a livello nazionale o internazionale;
     
  2. iscrizione nell'elenco regionale dei valutatori di cui all'articolo 41 della legge regionale 51/2009;
     
  3. master universitari di I e II livello o corsi avanzati su tematiche attinenti la gestione della qualità e la valutazione del sistema di interventi e servizi sociali integrati;
     
  4. titolo di dottorato su tematiche di gestione della qualità e di valutazione del sistema di interventi nei servizi sociali integrati;
     
  5. pubblicazioni scientifiche su tematiche di gestione della qualità e di valutazione del sistema di interventi nei servizi sociali integrati;
     
  6. esperienza di valutazione nel settore della qualità del sistema di interventi nei servizi sociali integrati.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione.

Per i suddetti requisiti la Commissione esaminatrice può attribuire fino a 50 punti ed in particolare:

  1. massimo 20 punti per la valutazione complessiva dei requisiti previsti alle lettere a) b) c) d);
  2. massimo 30 punti per la valutazione complessiva dei requisiti previsti alle lettere e) f).

Sono ammessi al colloquio attitudinale i candidati che hanno ottenuto una valutazione finale di almeno 30 punti.


Colloquio attitudinale

La Commissione esaminatrice, con apposito verbale, stabilisce la modalità di svolgimento del colloquio attitudinale e può attribuire fino ad un massimo di cinquanta punti in relazione alle competenze nel settore della qualità e della valutazione del sistema di interventi e servizi sociali integrati nonché delle capacità relazionali.
La data ed il luogo di svolgimento dei colloqui verranno pubblicati, con preavviso di almeno 15 giorni, in questa pagina e in “Opportunità e scadenze” dello Speciale Sst.
Sono esclusi dalla selezione i candidati che non si presenteranno al colloquio nel luogo, nella data e all’orario stabilito.

Domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione alla selezione pubblica deve essere redatta utilizzando l’apposito modello (allegato 2 al presente avviso).

Firma
La domanda, con la documentazione allegata, dovrà essere firmata preferibilmente con firma
digitale.
Non è necessaria la firma digitale se trasmessa:

  1. 1. tramite Ap@ci/Comunico, utilizzando per l'accesso la Tessera Sanitaria o CNS o SPID;
  2. tramite una casella PEC intestata al candidato le cui credenziali siano state rilasciate previa identificazione del titolare, anche per via telematica.

In tali casi le credenziali dell’utente registrate su Ap@ci/Comunico o su PEC con identificazione
dell’utente, sostituiscono la necessità di firma digitale.
In alternativa, la domanda può essere firmata con firma autografa su carta, in forma estesa e
leggibile, poi scansionata e accompagnata da scansione del documento di identità in corso di
validità del sottoscrittore.

Invio della domanda
La domanda, con la documentazione allegata, dovrà essere inviata in formato pdf (a tutela del richiedente affinché i documenti siano immodificabili, facilmente leggibili e conservabili dall'Amministrazione) e, ai sensi dell’art. 45 del d.lgs. 82/2005 e successive modifiche, per via telematica, secondo una delle modalità di seguito indicate, specificando nell’oggetto “Domanda per l'inserimento nell'elenco regionale dei valutatori del Sistema Sociale integrato – L.R. 82/2009”:

  • tramite il sistema informatico regionale denominato Ap@ci/Comunico, identificandosi e selezionando come Ente Pubblico destinatario “Regione Toscana Giunta”. Il sistema restituisce ricevuta di consegna, attestante l'avvenuta ricezione della comunicazione sui sistemi regionali; inoltre tale sistema invia al mittente anche il numero di protocollo attribuito da Regione Toscana.
    E’ necessario registrarsi al seguente indirizzo: http://www.regione.toscana.it/apaci usando CNS o credenziali SPID; si specificheranno i propri dati e un indirizzo mail per le notifiche delle comunicazioni;
     
  • tramite propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo PEC istituzionale di Regione Toscana: regionetoscana@postacert.toscana.it

Il termine fissato per la presentazione della documentazione è perentorio e pertanto non è ammessa la presentazione di documenti oltre la scadenza del tempo utile per l’invio delle domande e con modalità diverse da quella sopra specificata e deve avvenire entro e non oltre il 13 ottobre 2020 il 30 novembre 2020

Formazione e pubblicazione dell’elenco regionale dei valutatori

Il dirigente della competente struttura regionale della Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale, con proprio decreto, approva l’elenco regionale dei valutatori e la relativa graduatoria, dando la preferenza, in caso di parità di punteggio, alla più giovane età.
Il suddetto decreto è pubblicato in questa pagina e in Graduatorie dello Speciale Sst.

Costituzione Gruppo tecnico regionale di valutazione

Il Direttore della Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale, sulla base dell’elenco regionale dei valutatori del sistema sociale integrato per lo svolgimento delle attività di controllo, costituisce con proprio decreto il Gruppo tecnico regionale di valutazione, procedendo nell’ordine stabilito dalla graduatoria ed in conformità ai criteri definiti dall'articolo 6 del DPGR 86/R del 11 agosto 2020.
Il Gruppo tecnico regionale di valutazione, è costituito da un coordinatore e venticinque valutatori.
Al coordinatore del Gruppo tecnico regionale di valutazione compete un indennità di carica ed il rimborso delle spese sostenute per lo svolgimento dell'incarico, nella misura prevista per i dirigenti regionali, mentre agli altri componenti del Gruppo tecnico regionale di valutazione compete, esclusivamente, il rimborso delle spese sostenute per lo svolgimento dell'incarico, nella misura prevista per i dirigenti regionali, secondo quanto previsto dai commi 5 e 6 dell'Art. 3 ter della l.r. 82/2009.

Per tutti i dettagli ulteriori consultare integralmente l’avviso e i suoi allegati:

L’avviso è stato approvato con decreto dirigenziale n.14151/2020, pubblicato sul Burt 39 del 23 settembre 2020, con i seguenti allegati:
Allegato 1 avviso ►►
Allegato 2 - domanda di partecipazione►► 

La riapertura dei termini per l’invio della domanda è stata approvata con decreto dirigenziale 16210/2020 pubblicato sul BURT 43 del 21 ottobre 2020


Per informazioni

E’ possibile inviare una  email a aassi@regione.toscana.it

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
21.10.2020
Article ID:
25563039