Nuove norme UE per limitare importazioni ed esportazioni di rifiuti di plastica

Negli ultimi dieci anni il commercio incontrollato di rifiuti di plastica è aumentato, danneggiando sia l'ambiente sia la salute pubblica.

La Commissione ha adottato nuove norme sull’esportazione, l’importazione e la spedizione di rifiuti di plastica all'interno dell'UE. Le nuove norme vietano l'esportazione di rifiuti di plastica dall'UE nei paesi non appartenenti all'OCSE, ad eccezione dei rifiuti di plastica puliti destinati al riciclaggio. Anche le esportazioni di rifiuti di plastica dall'UE nei paesi OCSE e le importazioni nell'UE saranno soggette a controlli più rigorosi.

Negli ultimi dieci anni il commercio incontrollato di rifiuti di plastica è aumentato, danneggiando sia l'ambiente sia la salute pubblica. Le nuove norme dovrebbero porre fine all'esportazione di rifiuti di plastica problematici verso paesi terzi che spesso non dispongono delle capacità e delle norme necessarie per gestirli in modo sostenibile. Si tratta anche di un impegno fondamentale del Green Deal europeo e del nuovo piano d'azione per l'economia circolare. Parallelamente, la decisione contribuisce alla strategia dell'UE sulla plastica, che mira a ridurre i rifiuti di plastica e a incoraggiare una cernita e un riciclaggio migliori. Le nuove norme sono già entrate in vigore. Maggiori informazioni e dettagli sulla loro applicazione, sono disponibili sul seguente sito.


 

Aggiornato al:
19.01.2021
Article ID:
37619089