Deciso il ritiro dal mercato del mancozeb interferente endocrino per gli esseri umani e gli animali

Confermate le preoccupazioni per la salute, in particolare per quanto concerne l’effetto tossico sulla riproduzione, e per la protezione dell'ambiente.

La protezione dei cittadini e dell'ambiente dalle sostanze chimiche pericolose è una priorità per la Commissione europea. Ridurre la dipendenza dai pesticidi chimici è un pilastro fondamentale della strategia Farm to Fork (“Dal produttore al consumatore”) presentata la scorsa primavera. 

Il mancozeb è una sostanza attiva utilizzata in una serie di pesticidi nell'UE. La proposta, sostenuta in ottobre dagli Stati membri in sede di comitato permanente per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi, fa seguito alla valutazione scientifica dell'EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare), che ha confermato le preoccupazioni per la salute, in particolare per quanto concerne l’effetto tossico sulla riproduzione, e per la protezione dell'ambiente. Il mancozeb ha anche proprietà di interferente endocrino per gli esseri umani e gli animali. Gli Stati membri dovranno revocare le autorizzazioni relative a tutti i prodotti fitosanitari contenenti mancozeb entro giugno 2021.

Aggiornato al:
19.01.2021
Article ID:
37619688