Accordi con i principali distretti produttivi

Per allineare la Toscana ai nuovi e sfidanti obiettivi europei contenuti nel pacchetto sull’economia circolare approvato dal Consiglio europeo a maggio 2018 fondamentale è il coinvolgimento delle realtà produttive locali. Per questo la Regione ha istituito appositi tavoli sull’economia circolare che coinvolgono i distretti del cuoio, del tessile e della carta e che mettono insieme imprenditori, lavoratori ed esperti dei principali distretti produttivi toscani. A questo si aggiungono due appositi accordi siglati con il distretto dei conciatori e con quello del tessile. L’obiettivo è quello di ridurre i rifiuti generati dai processi di lavorazione e favorire il reimpiego degli scarti condividendo con le imprese e le associazioni di categoria una serie di attività di ricerca e innovazione volte a favorire le migliori forme di riuso, riciclo e recupero.

Condividi
Aggiornato al:
24.02.2020
Article ID:
24213698

chiuso in redazione il 15 luglio 2020