Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, voucher formativi: di ricollocamento e per aree di crisi

Por Fse 2014-2020, voucher formativi: di ricollocamento e per aree di crisi

Online le graduatorie bimestrali. Fuoriuscire dallo stato di disoccupazione e migliorare la posizione nel mercato del lavoro. Finanziamento di voucher formativi rivolti a soggetti disoccupati per promuovere, tramite il rimborso totale o parziale delle spese di iscrizione a corsi di formazione, l'accesso a percorsi di accrescimento delle competenze professionali. Dal 5 luglio 2017 attivo il nuovo bando

mercoledì, 08 febbraio 2017 09:09
martedì, 04 luglio 2017 23:59
Non specificato

 

La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 795 del 27 gennaio 2017 ha approvato e pubblicato il bando per la concessione di voucher formativi individuali riservato a persone disoccupate, inoccupate ed inattive (allegato A  del decreto). Il bando consiste di due diversi interventi per voucher formativi:

- voucher formativi riservati a soggetti disoccupati percettori dell'assegno sociale per l'impiego (NASPI) o dalla mobilità (SEZIONE A del bando per ricollocamento)

- voucher formativi per soggetti disoccupati, inoccupati e inattivi e coloro che fuoriescono da percorsi di lavori di pubblica utilià (LPU) e residenti nei comuni che rientrano nelle aree di crisi industriale complesse approvate con delibera di Giunta regionale n. 199 del 2/03/2015 e n. 469 del 24/05/2016 (SEZIONE B del bando per aree di crisi).

In evidenza:

  • Con l'apertura del nuovo bando la "sezione B per aree di crisi" è stata sostiutita dalla "sezione B per voucher formativi individuali"


Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020 asse C "Istruzione e Formazione", obiettivo specifico C.3.1 - Accrescimento delle competenze della forza lavoro e agevolare la mobilità, l'inserimento/reinserimento lavorativo - attività C.3.1.1.B) "Formazione per l'inserimento lavorativo, in particolare a livello territoriale e a carattere ricorrente".


Graduatorie. Le graduatorie di questo bando sono relative a domande presentate alle scadenze del 10 marzo e del 10 maggio 2017, nella SEZIONE  A e nella SEZIONE B
 


Destinatari dei voucher formativi individuali di ricollocazione (SEZIONE A del bando). Sono riservati ai soggetti che si trovano nelle seguenti condizioni:
- essere disoccupati e, essere o essere stati percettori di Assegno sociale per l'Impiego (NASPI di cui al decreto legislativo 4 marzo 2015 n. 22); la condizione di disoccupato da cui è dipesa l'assegnazione del sussidio deve durare ininterrottamente da più di 4 mesi;
oppure
- essere disoccupati e, alla data del 1 maggio 2015 essere stati fruitori o aver fruito successivamente a tale data dell'indennità di mobilità; la condizione di disoccupato da cui è dipesa l'assegnazione del sussidio deve durare ininterrottamente da più di 4 mesi"

Destinatari dei voucher formativo individuale per aree di crisi (SEZIONE B del bando). Sono riservati ai soggetti che si trovano nelle seguenti condizioni:
- essere disoccupati, inoccupati, inattivi, fuoriusciti dai percorsi di Lavori di pubblica utilità (LPU);
- essere residenti in uno dei Comuni che rientrano nelle aree di crisi industriale complesse, approvate con delibera di Giunta regionale n. 199 del 2/03/2015 "Individuazione aree di crisi" e n. 469 del 24/05/2016 "Indirizzi per gli interventi a favore delle imprese e del territorio dell'Amiata" :

  • Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo – Suvereto (polo siderurgico di Piombino) e Sassetta
  • Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo
  • Comuni della provincia di Massa-Carrara
  • Comuni del territorio dell'Amiata, comprensivo dei Comuni delle Unioni dell'Amiata – Val d'Orcia e
  • Comuni dell'Amiata Grossetano: Abbadia San Salvatore, Castiglion D'Orcia, Piancastagnaio, Radi cofani, San Quirico D'Orcia, Arcidosso, Castel del Piano, Castell'Azzara, Cinigiano, Roccalbegna, Santa Fiora, Seggiano, Semproniano.


I richiedenti devono essere residenti o domiciliati in un comune della Toscana, e se cittadini non comunitari, in possesso di regolare permesso di soggiorno che consente attività lavorativa, avere  compiuto i 18 anni di età, ed avere un reddito ISEE inferiore a 50.000,01 euro.

Corsi di formazione ammessi a voucher.  E' possibile fare domanda di voucher formativo individuale  per la frequenza di percorsi professionalizzanti che abbiano ottenuto il riconoscimento della Regione Toscana, realizzati da Agenzie formative accreditate ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 968/2007 (come integrata dalla delibera di Giunta n. 910/2009), appartenenti ad una delle seguenti tipologie:

a. corsi finalizzati al rilascio di Qualifica professionale riguardanti Profili professionali o Figure professionali appartenenti ai Repertori Regionali;
b. percorsi finalizzati alla Certificazione delle Competenze aventi ad oggetto una o più Aree di Attività (AdA) del Repertorio Regionale delle Figure Professionali;
c. corsi dovuti per legge ( ad eccezione dei corsi relativi alla sicurezza e pronto soccorso)

Sono finanziabili solo e soltanto i corsi che hanno inizio dopo la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (Burt) del decreto di approvazione ( e impegno di spesa) della graduatoria delle domande di voucher  finanziate sul bando stesso.
Non sono finanziabili i corsi di formazione che abbiamo già avuto inizio a quella data.
I corsi potranno essere iniziati non oltre i 6 mesi dalla data di pubblicazione sul Burt del suddetto decreto, e terminati entro 12 mesi dall'avvio (corsi di formazione ammissibili profili e figure allegato 1 del decreto 795/2017)

Importo del voucher
L'importo massimo finanziabile  per ciascun  voucher formativo individuale  varia in base alla tipologia di corso scelto, come segue:
a. corso di qualifica 3 mila euro
b. certificazione di unità competenze 450 euro
c. corsi dovuti per legge 250 euro

Scadenza e presentazione della domanda di voucher. Per i soli  voucher formativi individuali per le aree di crisi, è prevista una scadenza eccezionale per il 10 febbraio 2017.
Le scadenze del bando sono bimestrali (ogni due mesi). Nel caso in cui la scadenza cada nei giorni di sabato o domenica, o di altro giorno festivo, la scadenza è posticipata al giorno lavorativo successivo.
Le domande di voucher formativo individuale possono essere presentate:
- entro e non oltre le ore 24 del 10 marzo 2017
- entro e non oltre le ore 24 del 10 maggio 2017

La domanda di voucher formativo individuale, corredata degli allegati specificati all'art 12 (sezione A del bando) e art 22 (sezione B del bando) del testo inegrale del bando, presentata in marca di bollo di 16 euro, deve essere trasmessa con modalità telematica al settore "Programmazione in materia di formazione continua, territoriale e a domanda Individuale. Interventi Gestionali per gli Ambiti Territoriali Di Grosseto e Livorno" della Regione Toscana, tramite piattaforma web, collegandosi, dopo aver inserito nel lettore smart-card del PC, la propria Carta sanitaria della Toscana / Carta nazionale dei servizi, alla pagina https://web.rete.toscana.it/fse3 - per problemi tecnico informatici telefonare al numero 800 199 727 -
e selezionando tra le funzioni per il cittadino "Presentazione Formulario on-line per Interventi Individuali".

Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario di 3.900.000 euro, di cui 1.000.000 euro riservati ai voucher formativi individuali per aree di crisi

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la  domanda, consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati:
- bando  (allegato A del decreto 795 del 27 gennaio 2017
- corsi di formazione ammissibili profili e figure (allegato 1 del decreto 795/2017)

Voucher formativi individuali di ricollocazione (Sezione A)
- domanda di candidatura  (allegato 2)
- atto unilaterale di impegno (allegato 3)
- Vademecum adempimenti per i soggetti destinatari di voucher formativi (allegato 4)
- dichiarazione inizio attività formativa (allegato 5)
- dichiarazione fine attività formativa (allegato 6)
- delega consegna documentazione (allegato 7)
- rinuncia (allegato 8)
- richiesta di rimborso (allegato 9)
- dichiarazione svolgimento del percorso formativo da parte del soggetto erogatore del corso (allegato 10)
- scheda di progetto formativo (allegato 11)

Voucher formativi individuali per aree di cirsi (Sezione B)
- domanda di candidatura (allegato 12)
- atto unilaterale di impegno (allegato 13)
- dichiarazione inizio attività formativa (allegato 14)
- dichiarazione fine attività formativa (allegato 15)
- delega consegna documentaziine (allegato 16)
- rinuncia (allegato 17)
- richiesta di rimborso (allegato 18)
- dichiarazione svolgimento corso da parte del oggetto erogatore del corso (allegato 19)
- scheda progetto formativo (allegato 20)
. Vademecum adempimenti dei soggetti destinatari dei voucher per aree di crisi (allegato 21)

Per saperne di più scrivere a alessandra.meini@regione.toscana.it

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 24/10/2017 09:04:35 - Id: 14069420
  • Condividi
  • Condividi