Salta al contenuto Salta al menu'

Accreditamento strutture sanitarie pubbliche ed equiparate

Accreditamento strutture sanitarie pubbliche ed equiparate

Le strutture sanitarie pubbliche ed equiparate, per ottenere il rilascio di accreditamento per nuove attività già autorizzate o chiedere il rinnovo dell'accreditamento già rilasciato, devono presentare apposita domanda alla Regione.
L'accreditamento ha validità di 5 anni a partire dalla data del decreto di rilascio.
La documentazione presentata dalle strutture sanitarie è sottoposta a controllo secondo procedure definite dalla Legge regionale n.51/2009.

L'accreditamento istituzionale viene rilasciato a seguito dell'attestazione del possesso dei requisiti organizzativi di livello aziendale (di cui all'all. D al Reg. n.79/R) e dei requisiti di processo, comuni e specifici.


Requisiti di processo comuni e specifici
comuni, chirurgico, medico, oncologico, materno-infantile, emergenza-urgenza, area critica
Delibera della Giunta regionale n.108 del 14 febbraio 2017 ►►
Allegato A - Processi e requisiti

Requisiti di processo specifici
riabilitazione, salute mentale, dipendenze e ambulatoriale
Delibera della Giunta regionale n.110 del 14 febbraio 2017 ►►
Allegato A  - Processi e requisiti ►►

Linee guida per l'attestazione dei requisiti di processo, fonti e standard
Decreto dirigenziale n.2044 del 24 febbraio 2017 ►►
Allegato 1 - Linee Guida ►►
Allegato 2 - Fonti e standard requisiti di processo, comuni e specifici►►

Le strutture sanitarie di nuova istituzione o già esistenti ma che attivano nuovi processi, all'atto di presentazione della domanda di accreditamento attestano i requisiti organizzativi di livello aziendale mentre i requisiti di processo, comuni e specifici, sono attestati dopo almeno sei mesi dall'inizio dell'attività ed entro il termine massimo di dodici mesi (ai sensi di quanto disposto dall'articolo 27, commi 3 e 4 della Legge Regionale n. 51/2009).

Modulistica:

  • domanda nuovo accreditamento istituzionale - modello 3 ►►
  • domanda rinnovo accreditamento istituzionale - modello 4 ►►
  • attestazione requisiti di processo dopo almeno 6 mesi attività - modello 5 ►►
  • Liste di autovalutazione requisiti aziendali ►►
  • Manuale requisiti aziendali ►►
  • Liste di autovalutazione processi ►►


In questo momento è in atto una fase transitoria, prevista dal Regolamento n. 79/R del 2016, che consente il traghettamento delle strutture sanitarie pubbliche nel nuovo sistema di accreditamento attraverso la nuova descrizione della loro attività in processi e la riattestazione dei conseguenti nuovi requisiti.

Fase transitoria strutture sanitarie pubbliche ed equiparate
Le strutture sanitarie pubbliche  ed equiparate devono  attestare (in base a quanto disposto dall'art. 33 del Regolamento n. 79/R del 2016):
a) i requisiti organizzativi di livello aziendale ed almeno un processo entro il 31 marzo 2017
b) il 30% dei processi entro il 31 luglio 2017
C) il 60% dei processi entro il 31 dicembre 2017
c) il 100% dei processi entro il 30 giugno 2018

Modello di domanda - modello 1 -  equiparate ►► pubbliche ►►
Liste di autovalutazione requisiti aziendali  ►►
Manuale requisiti aziendali  ►►
Liste di autovalutazione processi ►►

Tutti i modelli per l'accreditamento sono approvati con decreto dirigenziale n. 1863 del 21 febbraio 2017, con specifico riferimento agli allegati 2, 3 e 4 ►►
L.R. n. 51/2009 approvazione della modulistica per l'attestazione dei requisiti di esercizio delle strutture sanitarie pubbliche, dei modelli per l'attestazione dei requisiti di accreditamento per le strutture sanitarie pubbliche e private - fase transitoria -, delle liste di autovalutazione e del "manuale dei requisiti organizzativi di livello aziendale".
 

Domanda
La domanda di accreditamento, comprensiva di marca da bollo, può essere inviata:
- tramite posta elettronica certificata (PEC)  regionetoscana@postacert.toscana.it oppure con le modalità previste dalla procedura web Ap@ci, il sistema che consente di inviare comunicazioni telematiche alla Pubblica Amministrazione Toscana
- per posta, a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno o consegnate a mano all'indirizzo:

  • Giunta regionale - Regione Toscana
    D.G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale
    Settore "Qualità dei Servizi, e reti cliniche"
    Via Taddeo Alderotti 26/N - 50139 Firenze


Nel caso di domanda inviata per posta elettronica, riportare il numero identificativo della marca da bollo nell'apposito riquadro.


Ultima modifica: 13/05/2019 15:20:30 - Id: 14149251