Aggiornamento in: Ambiente Inquinamento

Qualità dell’aria, incentivi fino al 100% del costo per sostituire vecchi camini, stufe e caldaie

Al via le domande presso i Comuni dell’area di superamento “Piana Lucchese” per gli incentivi finanziati da Regione Toscana e rivolti ai residenti.

Condividi

Nuovi generatori di calore in sostituzione di vecchi caminetti a focolare aperto, stufe e caldaie a biomassa legnosa, fortemente inquinanti, con un sostegno economico che può arrivare a coprire l’intero costo dell’intervento.

Sono disponibili presso i Comuni di Altopascio, Buggiano, Capannori, Chiesina Uzzanese, Lucca, Massa e Cozzile, Montecarlo, Montecatini Terme, Monsummano Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese, Porcari e Uzzano gli incentivi per sostituire con dispositivi di ultima generazione camini, stufe e caldaie ormai obsoleti.

Obiettivo:
incrementare e migliorare la qualità dell’aria.

I nuovi bandi, gestiti dai comuni, hanno una prima dotazione pari a euro 633.000 euro per il 2021, 1 milione di euro per il 2022.

I Fondi sono destinati al ricambio dei generatori di calore alimentati a biomassa legnosa - camino aperto, stufa a legna/pellet - di potenza inferiore o uguale a 10 kW - , caldaia a legna/pellet - e con classificazione emissiva fino a 4 stelle con nuovi generatori a 5 stelle o pompe di calore.

I beneficiari del contributo:
Il provvedimento è rivolto ai cittadini residenti nei Comuni dell’area di superamento “Piana lucchese”. Possono cumularsi con i contributi del ‘Conto termico’ o le detrazioni fiscali – il fondo per incentivare la produzione di energia termica e per sostenere gli interventi mirati al miglioramento dell'efficienza energetica di edifici e abitazioni - da parte del Gestore Servizi Energetici.

L’incentivo regionale consiste in una percentuale aggiuntiva rispetto a quella rilasciata dal GSE o con le detrazioni fiscali e può coprire fino al 100% della spesa ammissibile.

Sono ammesse le spese relative all’acquisto e all’installazione di nuovi generatori in sostituzione di quelli obsoleti, ma non i casi di nuova installazione.

Gli incentivi saranno erogati ai richiedenti in possesso dei requisiti fino a esaurimento fondi e secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Sono previsti due incontri di presentazione del bando:

  • a Montecatini Terme 11 novembre 2021 ore 10:30
  • a Lucca 11 novembre 2021 ore 17:30
Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
02.11.2021
Article ID:
81821545