Villa Torrigiani

Condividi
Comune: Capannori
Via: del Gomberaio, 3
Località: Camigliano Santa Gemma

 

La villa, una delle più lussuose e scenografiche della lucchesia, risale alla seconda metà del secolo XVI. L'attuale edificio è il risultato di un ampliamento avvenuto nel XVII secolo, quando la proprietà era della famiglia Santini. La ristrutturazione comportò l'innesto di due sproni nei fianchi della villa e la modificazione della facciata principale tramite l'aggiunta, di una imponente scala a ventaglio che porta ad una serliana, duplicata al piano superiore ma con dimensioni maggiori e di due balconi, decorati con statue. Il prospetto, che termina con un' edicola coperta da una cupola, a seguito di queste trasformazioni assunse un aspetto manierista. La facciata sul retro, di stile tardo rinascimentale, è caratterizzata da un grande portico di ordine tuscanico. Nel 1816 la proprietà passò per successione ai Torrigiani. Un lungo viale di cipressi, di circa 700 metri, conduce alla villa. L'alberatura è stata arretrata rispetto al ciglio della strada, dando spazio ad una fascia erbosa per enfatizzare e mettere in risalto questo percorso. Al termine del viale, in prossimità di un maestoso cancello che immette nella proprietà, è situato un piccolo borgo, una volta destinato al personale. L'attuale giardino è il risultato di trasformazioni avvenute nel XIX secolo su un precedente impianto Seicentesco. La nuova sistemazione cercò di conservare ben saldo il rapporto edificio-giardino, mantenendo, nel fronte principale i rapporti di simmetria che si erano instaurati con il seicentesco giardino alla francese, caratterizzato da un parterre scomposto in aiuole fiorite. Davanti alle due facciate furono creati due grandi prati, circondati da alberi d'alto fusto, mentre le fasce laterali rimasero inalterate. La zona a sinistra della villa fu tenuta a selvatico con all'interno una peschiera di forma ottagonale, quella a destra segue un preciso disegno, in cui esistono diversi comparti che si immettono l'uno dentro l'altro. Prima troviamo la galleria verde, in cui si schiudono simmetricamente delle absidi, dove sono poste statue e fontane; poi un giardinetto, racchiuso da una rete ed utilizzato come voliera; una peschiera con zampilli d'acqua; un giardino segreto all'italiana con ninfeo e infine l'orto. Gli elementi più interessanti di questa struttura sono il giardino segreto e la peschiera. Quest'ultima era circondata da cipressi e fiancheggiata da un muro, dal quale ci si affacciava attraverso finestre ovali e si accedeva al giardino segreto mediante una rampa. La distruzione del muro ha annullato il senso di meraviglia e sorpresa che era l'elemento cardine di questa composizione. Il ninfeo, a pianta ottagonale, costruito con l'utilizzo di materiali diversi ed ornato internamente da statue e da un pavimento mosaicato con motivi di spirali eseguite a ciottoli bianchi e neri, è una delle più belle costruzioni da giardino della lucchesia. Il ninfeo e la bella scala d'accesso al giardino sono arricchiti da scherzi d'acqua che contribuiscono a un brillante alleggerimento delle forme architettoniche.


This villa, which is one of the most opulent and spectacular in the whole Lucca area, dates back to the mid-16th century. The building as it now appears is the result of a 17th-century enlargement project carried out while the property was owned by the Santini family. This remodelling scheme involved the addition of two wings at either side of villa and alterations to the main front, namely the introduction of an imposing staircase designed in a fan-like arrangement leading to a Serlian motif, which is repeated in a larger form on the floor above, and two balconies decorated with statues. Following these changes the elevation, which ended with a domed aedicule, took on a more mannerist appearance. The façade at the rear of the building, in late-Renaissance style, had a large portico in the Tuscanic order. In 1816 the property was inherited by the Torrigiani family. The villa is approached by an avenue lined with cypress trees that extends for some 700 metres. The row of trees was set slightly back from the driveway proper to allow for the inclusion of grassy verges that create an even more impressive perspective. At the end of the drive, near the majestic gateway into the estate, is a small cluster of buildings, which were once used as living quarters by the staff. The present garden is the result of changes made in the 1800s to the previous 17th-century layout. The new arrangement attempted to maintain the same relationship between the building and the garden and also to preserve, on the main front, the symmetry that had been achieved with the 17th-century French-style garden and its parterre divided into flower-beds. Two large lawns surrounded by tall trees were created in front of the two façades, while the bands to the sides were left unaltered. The area to the left of the villa, where an octagonal fish pool stands was left in a wilder state; the area to the left was more carefully designed as a series of inter-connected spaces. The first is the so-called "green gallery", in which two apses with statues and fountains open up symmetrically. It is followed by a garden covered with a net and used as an aviary, a fishpond with jets of water, an Italian-style secret garden with nymphaeum, and finally a kitchen garden. The most interesting elements here are the secret garden and the fishpond. The pool was once surrounded by cypress trees and flanked by a wall with oval openings and steps leading to the secret garden. However, the demolition of the wall removed the sense of wonder and surprise that was an essential feature of the design. The octagonal nymphaeum, built using a variety of different materials and adorned inside with statues and a mosaic floor in black and white pebbles that create spiral patterns, is one of the most beautiful features of any garden in the Lucca area. The nymphaeum and the elegant flight of steps leading to the garden, are enlivened by a series of water effects that also help to lighten the overall architectural effect.  

Aggiornato al:
27.05.2016
Article ID:
11584697