Villa di Artimino "La Ferdinanda"

Condividi

 

Comune: Carmignano
Località: Artimino
Via: Papa Giovanni XXIII
Sito internet: www.artimino.com

 

L'imponente villa, commissionata da Ferdinando I al Buontalenti , divenne nota anche con il nome di "La Ferdinanda" o "villa dei cento camini" per via di una serie di comignoli di forme diversificate. Voluta da Ferdinando come residenza di caccia, l'edificio si caratterizza all'esterno per la sua eleganza ed apparente semplicità, tipica del Rinascimento fiorentino. Sulla parte frontale della villa lo scenografico scalone di accesso a doppia rampa conduce all'entrata e ai lati emergono degli avancorpi angolari che ricordano i bastioni di una fortezza. Passata ai Lorena e quindi alla famiglia Maraini, la villa, Divenuta patrimonio dell'UNESCO dal 2013, è ora di proprietà di una società privata che vi ospita convegni, cerimonie, congressi e manifestazioni di carattere culturale.

 

This imposing villa, which Ferdinand I commissioned Buontalenti to design, came to been also as "La Ferdinanda" and as the "Villa of the Hundred Chimneys" because of its many, variously-shaped chimney stacks. Originally conceived by Ferdinand as a hunting lodge, the building has a highly elegant and apparently simply-designed exterior, in a style typical of the Florentine Renaissance. The front of the villa is noted for the visually striking double flight of steps leading up to the entrance; the two angular avant-corps that protrude from the sides of the building create something of a fortress feel. The property passed from the Lorraine to the Maraini family, and is now owned by a private company, which uses it for congresses, conventions, ceremonies, and other events of a cultural nature. The Villa became UNESCO World Heritage Site in 2013.

 

Aggiornato al:
27.05.2016
Article ID:
11585684
Interessa a: