PSR Obiettivo di spesa pienamente raggiunto

Anche nel 2013 è stato pienamente raggiunto e anzi superato di oltre 16 milioni di Euro, l'obiettivo di spesa complessiva che l'Unione Europea impone alle singole Regioni per ciascun anno. Adesso è possibile affrontare con maggiore serenità anche la difficile sfida del 2014 che vede un duplice impegno volto sia alle fasi conclusive della programmazione attuale sia all'avvio della programmazione 2014-2020.

Dal 2007 al 2013, in base ai dati di ARTEA, su un budget totale di 870 milioni, sono risultati pagati circa 561 milioni di Euro; di questi si evidenzia che:

  • per l'Asse I del PSR "Interventi per il miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale", sono stati pagati 259 milioni di euro dei quali, 114 milioni sono andati all'ammodernamento delle aziende agricole e 12 milioni hanno finanziato interventi pubblici di miglioramento e sviluppo delle infrastrutture. Rilevanti anche i pagamenti delle tre linee di intervento di più recente introduzione: 12 milioni di euro sono andati ai progetti integrati su criticità di filiera (PIF), oltre 16 milioni sono andati a favore dell'imprenditoria giovanile e 15 milioni a favore della "riconversione e ristrutturazione del tabacco";
  • per l'Asse II "Interventi per il miglioramento dell'ambiente e dello spazio rurale", sono stati erogati circa 230 milioni di euro, di cui 152 milioni per le indennità per zone montane, svantaggi naturali e interventi agro ambientali;
  • per l'Asse III "Interventi per la qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell'economia rurale", sono stati pagati 35 milioni di euro;
  • per l'Asse IV "Interventi per l'attuazione dell'impostazione Leader" gestiti dai Gruppi di azione locale (GAL) nei territori di riferimento sono stati erogati quasi 35 milioni di euro.
  • per l'assistenza tecnica al Programma sono stati erogati circa 2 milioni di euro.

 

Aggiornato al:
22.01.2014
Article ID:
11363302