Lavoro

Tutte le misure di sostegno e tutela all’occupazione e al reddito messe in campo dalla Regione per cittadini, lavoratori e imprese.

Progetto MA.R.E

MArché transfrontalier du travail et Réseau des services pour l’Emploi

Condividi

Progetto MA.R.E.

Il progetto MA.R.E. ha preso avvio a marzo 2019 e terminerà il 31 dicembre 2021, per una durata di 34 mesi e un budget di € 6.698.531,24 (di cui € 5.693.751,55 finanziati dal FESR), e vede la partecipazione di 14 partner provenienti dalle 5 aree del Programma. 
Per la Liguria
Regione Liguria (Capofila), Agenzia regionale per il Lavoro e la Formazione e l’Accreditamento (ALFA) e Camera di Commercio di Genova
Per la Toscana
Regione Toscana (con l’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego ARTI), Provincia di Livorno (con Provincia Livorno Sviluppo) e Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Per la Sardegna
Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL), Camera di Commercio Industria e Artigianato di Cagliari, Iniziative Sardegna S.p.A.
Per la Corsica
Agence de Development economique de la Corse, Chambre de Commerce et d’Industrie de Haute-Corse, Chambre de Commerce et d’Industrie de Corse-du-Sud, Chambre Régionale de Métiers et de l'Artisanat de Corse,  e per PACA: Pôle emploi Provence-Alpes-Côte d’Azur.

Il Progetto, nell’ambito di 5 componenti tematiche, intende sfruttare il potenziale dei territori costieri per rafforzare il mercato del lavoro regionale e transfrontaliero e offrire maggiori opportunità d’impiego a giovani, studenti, lavoratori, disoccupati e inoccupati dell’area attraverso una serie d’azioni quali la sperimentazione di servizi di sostegno all’incontro tra domanda e offerta di lavoro e per facilitare la mobilità transfrontaliera dei lavoratori anche grazie alla definizione di profili professionali congiunti e di percorsi di validazione delle competenze condivisi attraverso un approccio transfrontaliero e multi-stakeholders. È sempre più forte infatti la necessità di colmare il divario di competenze esistente, specie nel settore della crescita blu, sia promuovendo la formazione e l'accesso dei giovani alle professioni marittime,  sia attraverso la creazione di un sistema di networking tra istituzioni, mondo dell’istruzione e della formazione, servizi per l’impiego e imprese finalizzato ad anticipare le richieste del mercato del lavoro e rispondere alle esigenze occupazionali combattendo così la disoccupazione, in particolare giovanile che si attesta nella nostra regione su un tasso del 23% (dati IRPET). 

Il progetto MA.R.E. si va ad aggiungere ad altre iniziative intraprese in tal senso da Regione Toscana, dalla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno e dalla Provincia di Livorno, partner del progetto - per il  territorio regionale - che hanno sottoscritto ad inizio 2019 un protocollo d’Intesa con l’Autorità di Sistema Portuale e Direzione Marittima della Toscana per mettere a disposizione dei cittadini toscani un insieme integrato di opportunità per l’acquisizione, l’aggiornamento e l’adeguamento delle competenze professionali nelle filiere della nautica, della portualità e in generale nelle professioni marittime e avviato attività di vario tipo per l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro.

Grazie a un contributo complessivo di circa 1.400.000 euro per il partenariato regionale, Regione Toscana con l’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego - ARTI potrà sviluppare e sperimentare – grazie ad un approccio transfrontaliero - nei Centri per l’Impiego della costa toscana un’offerta specializzata di servizi innovativi di politiche attive per il lavoro, con particolare riferimento ai comparti dell’economia del mare, cercando di rispondere ai bisogni dei propri utenti siano essi cittadini o imprese con l’obiettivo di potenziare gli strumenti per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e combattere il mismatch, grazie anche al fondamentale supporto del sistema delle imprese rappresentato all’interno del partenariato dalla Camera di Commercio  Maremma e del Tirreno. La Provincia di Livorno, con il supporto operativo di Provincia Livorno Sviluppo, curerà la delicata fase dell’azione pilota che consente di estendere precedenti esperienze già realizzate su finanziamenti regionali e comunitari dalla società in house della Provincia di Livorno.

Ulteriori informazioni sul progetto

___________________________

Il Progetto MA.R.E. e l’analisi del mercato del lavoro: indagine online

Nell’ambito del Progetto MA.R.E., l’Agence de Development economique de la Corse (ADEC) con il supporto del partenariato, ha realizzato un breve questionario per la rilevazione dei fabbisogni del mercato del lavoro dal punto di vista delle imprese, degli addetti ai lavori e degli utenti siano essi in cerca di lavoro od occupati. 

Il contributo di tutti i suddetti attori – attraverso la compilazione del questionario - è essenziale per analizzare le caratteristiche del mercato del lavoro transfrontaliero dalla prospettiva di osservatori privilegiati, individuando i punti di forza e debolezza con particolare riferimento alle filiere della green e blu economy, con l’obiettivo di proporre soluzioni innovative, al servizio dei territori e dei settori prioritari, al fine di promuovere il reclutamento e l’occupazione.

In considerazione delle ripercussioni che l’emergenza COVID19 ha ed avrà sul mercato del lavoro, l’indagine interroga i destinatari anche su questo tema, al fine di poter includere le loro osservazioni e necessità anche in merito a questo specifico ambito. 

Tutti possono dare il proprio contributo compilando il questionario 

La compilazione richiede dai 2 ai 15 minuti. Grazie!  

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
22.07.2020
Article ID:
25337245