Por Fse 2014-2020, finanziamenti per la formazione nella filiera Nautica e Logistica

Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo. Giovanisì

BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di scadenza presentazione domande

22 giu 2018

Approvato lo scorrimento della graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento (decreto 3 maggio 2019) Online le graduatorie

 

Nautica da diporto e Sistema portuale / logistica, all'interno delle quali si sviluppano diverse sotto-filiere produttive, sono le due macroaree della filiera Nautica e Logistica che rappresenta in Toscana un settore ad alto contenuto strategico. La Nautica da diporto si posiziona su livelli di eccellenza nelle produzioni artigianali ed industriali della cantieristica navale, in particolare nel segmento dei super e mega-yachts, con una forte propensione all'innovazione e allo sviluppo. Il Sistema portuale / logistica  riveste lo stesso interesse, sia come interazione e supporto alla nautica da diporto, al fine di offrire più efficienti servizi di accoglienza in porto e a terra, sia trasversalmente agli altri settori economici, secondo una visione di sistema che presuppone il passaggio della logistica da una funzione sussidiaria ad un ruolo strategico nel sistema di produzione locale.

Di centrale rilevanza è la formazione e l'aggiornamento del capitale umano operante nella nautica da diporto, dai cantieri di produzione, alle imprese di riparazione e refitting, fino alla fornitura dei materiali, nonché formare professionalità nuove e più rispondenti alla realtà del Sistema portuale logistica, attraverso la qualificazione di figure professionali strategiche.

Per questo la Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 5133 del 5 aprile 2108 ha approvato il bando per concedere finaziamenti per progetti formativi strategici relativi alla filiera Nautica e Logistica (allegato B del decreto).  Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale  (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020, in particolare dalle risorse assegnate all'asse C Istruzione e formazione obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione", danno attuazione alla delibera di Giunta regionale n. 306 del 26 marzo 2018 che ne ha approvato i criteri essenziali, e all'articolo 17 comma 1 lett. a) della legge regionale n. 32/2002 .
I bandi rientrano nell'ambito del progetto Giovanisì.

Con decreto n. 8959 del 07.06.2018 è stato modificato l'art. 8 "Documenti da presentare" relativamente alle modalità di sottoscrizione dei documenti a firma congiunta ed è stata prorogata la scadenza dell'avviso al 22 giugno 2018.


Beneficiari.  I progetti possono essere presentati e devono essere attuati da un'associazione temporanea di imprese o di scopo (ATI / ATS), costituita o da costituire a finanziamento approvato, composta obbligatoriamente dai seguenti soggetti:

a) almeno un organismo formativo accreditato ai sensi della delibera Giunta regionale 968/2007 e ss.mm.ii e della  delibera Giunta regionale n. 1407/2016 e ss.mm.ii o  che  si  impegna  ad  accreditarsi entro la data stabilita dall'avviso, in qualità di capofila;

b) almeno un'impresa, che non ha finalità formativa, avente un'unità produttiva nel territorio regionale il cui ambito di operatività sia coerente con la filiera considerata;

c) possono partecipare, all'interno del partenariato, anche Istituti di istruzione superiore, Università e Fondazioni ITS Istruzione Tecnica superiore, aventi sede nel territorio regionale e Associazioni di categoria, in coerenza con la filiera considerata.

Destinatari dei corsi di formazione:  inattivi, inoccupati, disoccupati

Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario di 740mila euro

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consulta integralmente il bando (allegati A del dec reto decreto n. 5133 del 5/04/2018)  e la documentazione allegata (modulistica):

  • il bando
     
  • Domanda di finanziamento e dichiarazioni (allegato  1 file pdf) - scarica  file editabile .doc per la compilazione digitale, che contiene:
    - Domanda di finaziamento (allegato 1.a)
    - Dichiarazione di intenti a costituire ATI/ATS (allegato 1.b)
    - Dichiarazione di affidabilità giuridico-economico-finanziaria e rispetto della L. 68/99 (allegato 1.c)
    - Dichiarazione di attività delegata (se prevista) (allegato 1.d )
    - Dichiarazione relativa alla realizzazione di corsi FAD e prodotti didattici multimediali (se prevista) (allegato 1.e)
    - Dichiarazione di disponibilità ad ospitare gli allievi in stage (allegato 1.f )
    - Dichiarazione di impegno all'assunzione da parte dell'impresa (allegato 1.g)
    - Dichiarazione per i locali non registrati ai sensi della delibera di Giunta n. 968/2007 e delibera di Giunta regionale n. 1407/2016 (allegato 1.h)

____________________

Graduatorie


Con decreto dirigenziale n. 6959 del 3 maggio 2019, la Regione ha approvato uno scorrimento graduatoria:

Modifiche del decreto 6959/2019:
Decreto soggetto a controllo congiunto n 10812 del 7 giugno 2019
Decreto soggetto a controllo congiunto n 13667 del 6 agosto 2019
Decreto soggetto a controllo congiunto n 16169 del 1 ottobre 2019



La Regione ha approvato e graduatorie con decreto n. 14147 del 19 settembre 2018 e sono pubblicate sul BURT n. 38 del 19 settembre 2018, parte III

Organismo emittente:
Regione Toscana