Per investire in Toscana

Il settore "Attrazione Investimenti" della Regione Toscana
Costituito nel 2010 su espressa indicazione del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi come Ufficio di supporto agli investitori, il settore si è rafforzato a partire dal 2016,  affiancando alle funzioni di "one-stop-shop" nei rapporti tra pubblica amministrazione e investitore un'attività continuativa di contatto con le aziende già localizzate in regione (aftercare), e di ricerca diretta di nuovi investitori.

Gli obiettivi assegnati al settore sono quelli di attrarre nuovi investitori e mantenere - possibilmente anche espandere - gli investimenti esistenti. Tutto ciò per creare nuova occupazione e nuove opportunità di business in Toscana.

Invest in Tuscany si occupa di promuovere la Toscana all'estero in occasione di eventi internazionali frequentati da potenziali investitori nei settori più attrattivi. I servizi aftercare, intesi come assistenza post-insediamento, si concretizzano anche nell'organizzazione di cicli di visite presso le aziende multinazionali già insediate in Toscana.
Questa intensa attività sul territorio regionale ha prodotto intese tra Regione Toscana, amministrazioni locali e imprese che si pongono obiettivi vari, sempre connessi alla ricerca di un maggior radicamento o di un'espansione delle singole imprese.

I progetti che hanno ricevuto assistenza da parte di Invest In Tuscany nel periodo 2018- 2019 sono 50 considerando le attività di assistenza a progetti d'investimento, i protocolli d'Intesa e le convocazioni di tavoli di lavoro tra enti locali e imprese.

Tra le materie oggetto dei protocolli rientrano la risoluzione di problematiche legate a progetti di espansione, la messa in relazione con i sistemi locali di piccole e medie imprese, la collaborazione in tema di ricerca e sviluppo con le università e i centri di ricerca toscani.
Negli ultimi tre anni sono stati sottoscritti circa 30 protocolli d'intesa tra Regione, Amministrazioni locali ed imprese volti a facilitare investimenti di natura produttiva sul territorio toscano.

A livello locale la collaborazione si è rafforzata tramite l'adozione di un protocollo d'intesa con Anci, Città metropolitana di Firenze e Comuni toscani per la costituzione di una rete di assistenza ai potenziali investitori di oltre 28 soggetti istituzionali cui si affianca un'analoga rete di società di consulenza e professionisti.


Una regione efficace nell'attrarre investimenti
Secondo i dati fDi Markets – Financial Times (solo imprese a controllo estero), nell'ultimo quinquennio (2014-2018) la Toscana, dopo Lombardia e Lazio, è la terza regione per investimenti diretti esteri.

Secondo un'analisi Ernst & Young – OCO Global (revisione dati fDi Markets-FT, solo imprese a controllo estero), nel 2018 la Toscana è stata la seconda regione in Italia, dopo la Lombardia, per capacità di attrarre IDE.

L'efficacia mostrata dalla regione nell'attrarre investimenti è stata riconosciuta a livello nazionale:

  • prima Regione italiana a firmare un protocollo di collaborazione sul tema con MiSE ed ICE;
  • prima Regione italiana a firmare un protocollo di collaborazione con Confindustria nazionale e regionale;
  • la Toscana esprime il rappresentante delle Regioni in seno al Comitato interministeriale Attrazione Investimenti

...ed internazionale: varie menzioni nella classifica "fDi's European Cities and Regions of the Future" ("Mid-sized Regions- Best for FDIs Strategies").

Il monitoraggio degli investimenti
In Italia non esiste un data base pubblico, ufficiale ed affidabile che tenga traccia degli investimenti diretti esteri a livello subnazionale. Dal 2016 Invest In Tuscany ha sviluppato una propria  metodologia per il monitoraggio degli investimenti sul territorio regionale cercando di mettere a sistema le varie fonti statistiche plurime e spesso discordanti, cercando, laddove possibile, di incrociare i dati per avere maggiore affidabilità dei risultati.

  • nel 2015 si sono conclusi 35 investimenti per un valore di 1,4 miliardi
  • nel 2016 si sono conclusi 68 investimenti  per un valore di 2,5 miliardi
  • nel 2017 si sono conclusi 97 investimenti per un valore di 2,3
  • nel 2018 si sono conclusi 99 investimenti per un valore di 1,9
  • nel 2019 (primo semestre) si sono conclusi 50 investimenti per un valore di 952 milioni
     

APPROFONDIMENTI

  • Sito di Invest in Tuscany ►►
  • Le pagine del sito regionale ►►
  • Due guide per gli investitori ►►
  • Attrazione investimenti esteri, la Toscana sul podio delle migliori regioni europee (comunicato stampa del 14/03/2016) ►►

     

Aggiornato al:
24.03.2020
Article ID:
14468641