Meno burocrazia

Un solo modulo e una stessa identica procedura per tutta la Toscana (ancor meglio se uguale in tutta Italia). E poi internet, l'informatizzazione dei registri, i servizi on line e il cloud, capaci di arrivare dove aprire uno sportello decentrato è difficile, accessibili a tutte le ore e con un solo click, utili anche per il lavoro di back office. Sburocratizzare è importante e la Regione lo sta facendo.

A maggio del 2017 Governo, Regioni e enti locali hanno firmato un accordo che, dalle ristrutturazioni di casa all'apertura di attività commerciali, prevede un solo modulo per tutta Italia, meno certificati e procedure più semplici.

A far da apripista era stata proprio la Toscana che, nel confronto con le associazioni di categoria, ha individuato dieci buone pratiche concrete per semplificare la pubblica amministrazione e dunque la vita a cittadini e imprese. Uno di questi era l'uniformità dei moduli.

Prosegue la digitalizzazione delle procedure e per quanto riguarda le certificazioni le imprese non dovranno produrle a ogni nuovo appalto o committenza. Tra gli altri risultati, la creazione un catasto unico degli impianti termici e norme più semplici per l'accreditamento delle strutture e dei servizi alla persona.

Anche il linguaggio è stato semplificato, per  favorire una comprensione più chiara ed immediata.
 

APPROFONDIMENTI


CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE

Aggiornato al:
18.10.2017
Article ID:
14597563