Aggiornamento in: Formazione Giovani

La formazione non si ferma

Condividi

A seguito dell'ordinanza 109 del Presidente della Giunta regionale Toscana del 13 novembre 2020, si forniscono agli organismi formativi che erogano percorsi di formazione riconosciuti o finanziati, le indicazioni operative per dare attuazione all'ordinanza

___________________________

Attività formativa in presenza IeFP

L’articol 1, comma 10, lettera s) del decreto del Presidente del Consilgio dei Ministri 14 gennaio 2021 prevede che le istituzioni scolastiche adottino forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, garantendo l’attività didattica in presenza almeno al 50% e fino ad un massimo del 75% della popolazione studentesca. La disposizione ha validità fino al 5 marzo 2021.  

In Regione Toscana l’attività didattica si svolge in presenza per il 50 % della popolazione studentesca delle istituzioni scolastiche suddette, come confermato con ordinanza 1 del 15 gennaio 2020.

Ne deriva che, in via interpretativa, la percentuale di attività formativa da svolgere in presenza per i percorsi IeFP nel periodo citato, deve essere rimodulata sul 50 % dell’attività formativa complessiva. Resta ferma, ai sensi del citato decreto legge, la possibilità, per il periodo considerato, di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori o siano previsti stage in impresa o per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

___________________________

Indicazioni per stage in project work, impresa simulata e progetto d'impresa nei percorsi IeFP

___________________________

A seguito delle ordinanze del Presidente della Giunta regionale Toscana

95 del 23 ottobre 2020 e 99 del 28 ottobre 2020

fino al 24 novembre le parti teoriche dei corsi di formazione professionale possono essere svolte in Fad, in base ai requisiti tecnici previsti, a seconda del quadro epidemiologico territoriale.
Le attività pratiche, laboratoriali e di stage devono essere svolte in presenza.
Per le attività che si svolgono in presenza devono essere rispettate le misure di prevenzione e riduzione del rischio previste dall'allegato 1 alla citata ordinanza 95/2020.

Ai link si forniscono agli organismi formativi che erogano percorsi di formazione riconosciuti o finanziati, le indicazioni operative per dare attuazione alle ordinanze del Presidente della Regione Toscana

In relazione alla Formazione regolamentata, si pubblica l'Accordo tra le Regioni e le Province Autonome recante "Individuazione dei casi e dei criteri per lo svolgimento di esami a distanza relativi ai corsi di formazione obbligatoria"

________________________

A seguito dell'Ordinanza del Presidente 57 del 17 maggio 2020, i tirocini extracurriculari possono ripartire dal 18 maggio anche con modalità in presenza.
Ai tirocinanti si applicano gli stessi protocolli di sicurezza definiti a livello nazionale e regionale, previsti per il settore e il luogo di lavoro ove si realizza l’attività formativa prevista dal progetto di tirocinio, fermo restando che il soggetto promotore, il soggetto ospitante e il tirocinante concordino sul riavvio del tirocinio.
I tirocini che hanno proseguito il proprio percorso formativo  con modalità a distanza possono continuare con tale modalità.

Per chiarimenti sulle indicazioni operative: scrivere a direzione.istruzioneformazione@regione.toscana.it

Per chiarimenti su atti e ordinanze regionali, emessi per il contenimento dell'emergenza sanitaria, è possibile inviare domande e richiedere chiarimenti attraverso il form dedicato
Tramite la stessa pagina verrà inviata la risposta alla mail indicata dal richiedente.

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
05.02.2021
Article ID:
24417402