L'11 dicembre il futuro della mobilità è a 'Muoversi in Toscana'

Condividi

Alla giornata, in programma a Firenze, presso l'auditorium di S.Apollonia, in via S.Gallo 25/r, hanno già dato adesione, oltre al Presidente Rossi, il Ministro della infrastrutture e trasporti Lupi, il Vice Ministro Nencini, l'Ad. di F.S. Michele Mario Elia, il Presidente dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti Andrea Camanzi e molti altri interlocutori di primo  piano.

Il Priim è un nuovo strumento di programmazione, istituito con la legge regionale, attraverso il quale la Regione definisce in maniera integrata le politiche in materia di mobilità, infrastrutture e trasporti, dettando una visione complessiva e coordinata delle politiche relative a ferrovie, autostrade, porti, aeroporti, interporti, trasporto pubblico locale, viabilità regionale, mobilità ciclabile, infomobilità, con cui la Toscana si confronta con il livello nazionale ed europeo.

Attraverso l'attuazione del Piano la Toscana punta a realizzare una rete integrata e qualificata di infrastrutture e servizi per la mobilità sostenibile di persone e merci; ottimizzare il sistema di accessibilità alle città toscane, al territorio e alle aree disagiate; sviluppare una piattaforma logistica toscana volta al rilancio della competitività regionale; ridurre i costi esterni del trasporto riequilibrando ed integrando i modi di trasporto, incentivando l'uso del mezzo pubblico, migliorando la sicurezza stradale e diffondendo le tecnologie per l'informazione e la comunicazione. Tutti elementi fondamentali per lo sviluppo della nostra regione e per la qualità della vita dei cittadini.

Questo abbiamo "detto" sul documento programmatorio varato dal Consiglio a Febbraio. Ma a partire da subito abbiamo cominciato a "fare" e molto lavoro è stato già fatto. Di questo parleremo nell'appuntamento in programma l'11 Dicembre, confrontandoci con i nostri partner e interlocutori istituzionali.

Il Programma dell'iniziativa è consultabile all'indirizzo www.regione.toscana.it/-/evento-muoversi-in-toscana-, dove è pubblicato anche il form per la registrazione, che deve essere fatta obbligatoriamente via web, fino al giorno precedente l'iniziativa.

L'evento sarà inoltre trasmesso in diretta streaming dal sito regionale www.regione.toscana.it.

Vincenzo Ceccarelli

Aggiornato al:
04.12.2014
Article ID:
12117735