Prezzario dei lavori della Toscana e superbonus 110 per cento

Un primo aiuto per comprendere l'uso del Prezzario dei Lavori della Toscana nell'ambito del superbonus 110%, l'agevolazione introdotta dal decreto cosiddetto Rilancio (decreto legge 34 del 19 maggio 2020 convertito in legge 77/2020).

Il decreto legge 34 del 19 maggio 2020 Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da covid-19 cosiddetto decreto Rilancio, nell’ambito delle misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse  all'emergenza epidemiologica  da covid-19, ha incrementato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici interventi in ambito  di  efficienza  energetica,  di  interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici, nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici (cosiddetto Superbonus).
La legge  178 del  30  dicembre  2020  "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023" ha prorogato il superbonus al 30 giugno 2022, e, in determinate situazioni, al 31 dicembre 2022 o al 30 giugno 2023; inoltre ha introdotto altre rilevanti modiche alla disciplina che regola l’agevolazione.

1. Superbonus: a cosa serve il Prezzario dei Lavori della Toscana?

2. Prezzario dei lavori della Toscana: chi lo elabora e lo aggiorna?

3. Chi deve applicarlo? le novità introdotte dal decreto Rilancio

4. Cosa trovo nel Prezzario per il superbonus?

5. Dove trovo il Prezzario e dove lo posso scaricare gratuitamente e senza registrazione?

6. Come trovo un prezzo sul Prezzario?

7. E se nel Prezzario non trovo il prezzo che cerco?

8. Come lavorare in sicurezza anche in questa fase di emergenza covid-19? Il Prezzario e l’elenco delle misure anti-covid

9. Un primo approfondimento sul Prezzario

10.  Chi posso contattare per chiarimenti e informazioni?


1. Usufruire del superbonus in Toscana: a cosa serve il Prezzario dei lavori della Regione Toscana?

Il Prezzario dei lavori della Regione Toscana serve per

  • dimostrare la congruità dei costi sostenuti per realizzare gli interventi privati, i cui massimali trovano nel Prezzario il loro limite, e
  • poter usufruire delle detrazioni fiscali previste. Il tecnico infatti  alla richiesta di detrazione fiscale allega il computo metrico e assevera che siano rispettati i costi massimi per tipologia di intervento.

Ecco infatti quello che dicono il decreto Rilancio e il decreto del Ministero dello sviluppo economico del 6 agosto 2020 circa i "prezzari predisposti dalle Regioni"

L'articolo 119 "Incentivi per l'efficienza energetica, sisma bonus,  fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici", comma 13 bis  del decreto Rilancio riporta che “L'asseverazione di cui al comma 13,  lettere  a)  e  b) del presente articolo è rilasciata al termine  dei  lavori  o  per  ogni stato di avanzamento dei lavori sulla base  delle  condizioni  e  nei limiti  di  cui  all'articolo  121 "Opzione per la cessione o per lo sconto  in  luogo  delle  detrazioni fiscali".  L'asseverazione  rilasciata  dal tecnico abilitato attesta i requisiti tecnici sulla base del progetto e  dell'effettiva  realizzazione. Ai  fini  dell'asseverazione  della congruita' delle spese si fa riferimento ai prezzari individuati  dal decreto di cui al comma 13, lettera a). Nelle more dell'adozione  del predetto decreto, la congruità delle spese  è  determinata  facendo riferimento  ai  prezzi  riportati  nei  prezzari  predisposti  dalle regioni e dalle province autonome, ai listini ufficiali o ai  listini delle  locali  camere  di  commercio, industria, artigianato e agricoltura ovvero, in difetto, ai prezzi correnti di mercato in base al luogo di effettuazione degli interventi".

L’Allegato A punto 13 del decreto ministeriale del 6 agosto 2020 "Requisiti tecnici per l'accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici - cosiddetto Ecobonus" (decreto Requisiti) specifica che: “…..il tecnico abilitato stesso che la (l’asseverazione – n.d.r.) sottoscrive allega il computo metrico e assevera che siano rispettati i costi massimi per tipologia di intervento, nel rispetto dei seguenti criteri:

a) i costi per tipologia di intervento sono inferiori o uguali ai prezzi medi delle opere compiute riportati nei prezzari predisposti dalle Regioni e dalle Province autonome territorialmente competenti, di concerto con le articolazioni territoriali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti relativi alla regione in cui esito l'edificio oggetto dell'intervento


2. Il Prezzario dei lavori della Regione Toscana Chi lo elabora e lo aggiorna?

La Regione Toscana nel suo ufficio dell’Osservatorio dei Contratti pubblici elabora e aggiorna il Prezzario dei lavori.
In particolare quest’anno la Regione Toscana con delibera di giunta regionale 1491 del 30 novembre 2020 ha approvato il Prezzario 2021 dei lavori della Toscana e ad aprile di quest'anno (delibera di giunta 443 del 26 aprile 2021) lo ha integrato con il cosìddetto Addendum, di concerto con il Provveditorato Interregionale alle Opere pubbliche della Toscana, Marche e Umbria, il “Prezzario dei Lavori della Toscana del 2021”.

3. Prezzario dei lavori della Toscana: chi deve applicarlo e le novità introdotte dal decreto Rilancio

Prima del decreto Rilancio solo le stazioni appaltanti del territorio (enti locali come Comuni, Province ecc...), in base alla previsione del Codice dei contratti pubblici sono tenute ad utilizzare il Prezzario per stabilire i costi necessari alla realizzazione delle opere pubbliche e al loro finanziamento attraverso l’elaborazione del computo metrico estimativo da allegare ai documenti di progetto.

  • Con il decreto Rilancio il Prezzario allarga il suo campo di azione e diventa uno strumento indispensabile anche per i soggetti privati per dimostrare la congruità dei costi massimi da sostenere per realizzare gli interventi privati (vedi disposizioni Allegato A del decreto ministeriale del 6 agosto 2020) poter usufruire delle detrazioni fiscali previste per interventi di efficienza energetica, adeguamento antisismico, installazione di impianti fotovoltaici, installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

4. Cosa trovo nel Prezzario per il superbonus?

Nel Prezzario si trovano le voci e prezzi delle lavorazioni e dei prodotti relativi ai lavori di

Sono inoltre presenti

tutti rispondenti ai requisiti previsti per il Superbonus.

Si segnala in particolare

e

 

5) Dove trovo il Prezzario e dove lo posso scaricare gratis e senza registrazione?

Il Prezzario dei Lavori della Toscana si trova sul sito della Regione Toscana all’indirizzo

ecco come si presenta la prima pagina del sito ufficiale del Prezzario lavori della Toscana, ottimizzato anche per i dispositivi mobili:

Il Prezzario è consultabile online gratuitamente, senza necessità di alcuna registrazione; l'applicazione web consente di

  • esportare gratuitamente in 5 formati diversi (pdf, word, xls, csv e xml) e poi stampare i file esportati sul proprio pc e se necessario importarli nei principali software ai fini di computazioni metriche e contabilità dei lavori.

6) Come trovo un prezzo sul Prezzario?
Il Prezzario si compone di

  • Elenco dei prezzi

e una serie di documenti utili per la comprensione della composizione dei prezzi e per il suo utilizzo. Si segnalano, tra questi:

  • Nota metodologica
  • Guida delle Lavorazioni
  • sezione delle FAQ
  • Elenco delle novità relative alle implementazioni annuali.

Ecco come si presentano i documenti del Prezzario allegati alla delibera di giunta 443 del 26 aprile 2021 con la quale la Regione ha approvato, di concerto con il Provveditorato Interregionale alle Opere pubbliche, il Prezzario 2021 dei Lavori della Toscana - Addendum, efficace dal 13 maggio 2021.

 

Per visualizzare, consultare e scaricare i suddetti documenti è sufficiente selezionare solo l'anno di interesse, quindi scegliere il documento da scaricare.
Per trovare i prezzi:  è necessario selezionare sia l'anno che la Pertinenza di interesse. Il Prezzario infatti è declinato provincia per provincia seguendo le aree di applicazione dei contratti del settore Edile e Metalmeccanico. Per questo motivo è sempre consigliabile selezionare la Provincia dove si deve svolgere l’intervento al fine di utilizzare i dati in modo coerente.

Attraverso la selezione dei vari livelli visualizzati o mediante  la funzione “cerca” è possibile navigare all’interno del contenuto del prezzario, selezionare gli articoli, i prodotti o le lavorazioni che interessano ed includerli in una lista di “preferiti” in modo da raggruppare in base alle proprie esigenze le varie voci e i prezzi ad esse associate.

Il Prezzario è organizzato su livelli di dettaglio che rappresentano il contesto in cui si opera, il capitolo a cui si riferisce l’intervento o il prodotto da impiegare, la voce e l’articolo di dettaglio.

  • Tutti i 4 livelli insieme, rappresentati da un codice alfanumerico, costituiscono l’intera descrizione utile ad inquadrare l’oggetto ricercato e con il codice alfanumerico univoco viene identificato l’articolo a cui è abbinata una unità di misura e il relativo prezzo. Il prezzo, sempre al netto dell’IVA, è riportato sia privo delle spese generali (15%) e degli utili dell’impresa (10%) sia comprensivo delle stesse.

Vengono inoltre riportati i dati relativi all’incidenza della manodopera in presenza della analisi dei costi, visibili nell’apposita tabella, unitamente al prezzo unitario complessivo con tutti gli oneri e i costi a cui fare riferimento per la redazione del computo metrico in base alle quantità e alle necessità rilevate dal progetto tecnico di dettaglio in modo da determinare il costo dell’investimento e/o dei singoli interventi da eseguire per la realizzazione del lavoro

 

 

Per tutte le funzioni ed una navigazione di dettaglio si rimanda al documento Guida breve pubblicata nel sito del Prezzario online in modo da agevolare l’uso, la estrazione dei dati e la corretta interpretazione del contenuto del Prezzario medesimo.             

7) E se nel Prezzario non trovo il prezzo di mio interesse?

E’ importante ricordare che i prezzi pubblicati nei circa 16000 articoli relative alle risorse elementari - attrezzature identificabili con la sigla AT e prodotti da costruzione o per impianti con la sigla PR - consentono la formazione, a cura del tecnico, di analisi personalizzate e specifiche per interventi che unitamente alle oltre 4800 analisi di lavorazioni già sviluppate mediante tabelle di facile utilizzo e lettura, consentono di computare numerosissimi interventi possibili o costituire una utile base di calcolo per stimare i costi di riferimento delle asseverazioni previste per legge.


8) Lavorare in sicurezza anche in questa fase di emergenza covid-19? il Prezzario e l’elenco delle misure anti covid-19

  • Con la pubblicazione dell’Addendum si è deciso di inserire tutto l’elenco delle misure anti-covid (già previste dalla delibera della giunta regionale 645/2020 "Approvazione elenco misure anticovid -19 per l'adeguamento dei cantieri pubblici") all’interno del Prezzario al codice 17 A.

Al codice 17 è inoltre presente la sezione inerente la sicurezza per allestimenti e opere di protezione secondo le indicazioni previste dal Dlgs 81/2008 e successive modifiche e integrazioni

9) Un primo approfondimento sul Prezzario
Il Prezzario, aggiornato con il suo Addendum, contiene  20.934 voci e prezzi di lavorazioni, prodotti e attrezzature

a. Per la pubblicazione dei prezzi dei materiali, delle attrezzature e dei costi delle risorse umane occorrenti per eseguire i lavori, sono stati coinvolti oltre 700 produttori e rivenditori operanti nel territorio regionale e nazionale.

b. In base ai dati ricevuti per il Prezzario 2021 sono stati approvati i prezzi medi rilevati e valevoli per tutta l’ambito della Toscana.

c. Oltre alle sezioni dedicate ai prodotti e attrezzare per  nuove costruzioni, è presente una sezione dedicata ad interventi per cantieri per ristrutturazioni e restauri di immobili di pregio, impianti elettrici e condizionamento e riscaldamento, opere stradali e di difesa del suolo e anche sistemazione a verde, agricole e forestali.

d. Una nuova implementazione è dedicata agli infissi esterni suddivisi in base alle zone climatiche con telai in legno, in PVC e alluminio. Sono stati rilevati anche reti e accessori  interventi per rinforzi strutturali utili per progetti di adeguamento sismico come ad esempio i mitigatori e isolatori sismici.

e. Sono presenti anche i costi per il conferimento a discarica o a recupero  dei materiali derivanti dalle demolizioni o lavorazioni nei canteri edili e stradali e per difesa del suolo.

f. Si conferma che i prezzi pubblicati si riferiscono esclusivamente agli interventi così come dettagliatamente descritti in ciascuna Tipologia e Famiglia, a ciascun livello della codifica e attengono a cantieri con normale difficoltà di esecuzione. Pertanto, se non diversamente indicato, essi non comprendono anche gli importi relativi a eventuali opere connesse o complementari, indispensabili all'esecuzione delle lavorazioni descritte. Tali ulteriori importi dovranno essere determinati e computati separatamente

g. L'elenco completo delle novità, modifiche e sostituzioni dell’Addendum 2021 è consultabile nella sezione “Comunicazioni e informazioni”del file pdf Novità Addendum del Prezzario, mentre le novità, modifiche e sostituzioni pubblicate con l’edizione di gennaio 2021 si ritrovano nellle Appendici della Nota metodologica 2021.
 
h. Per presentare proposte, suggerimenti o revisioni delle voci pubblicate nel prezzario dei lavori si prega, previa consultazione  delle FAQ già pubblicate, di utilizzare la scheda appositamente predisposta, i raccomanda di

i. Si ricorda inoltre che sia i prezzi pubblicati sia i prezzi composti con le risorse elementari trovano applicazione per gli interventi di cui al decreto Rilancio e al decreto Requisiti solo nei termini, nelle modalità e nei limiti stabiliti dagli atti che disciplinano gli interventi stessi.
Restano ferme le competenze degli attori del sistema, quali Mit, Mise, Mef, Agenzia delle Entrate e Enea, ai quali rivolgersi per informazioni e chiarimenti in merito.

Ecco i link degli Enti di cui sopra dove è possibile reperire le informazioni utili per l’accesso agli incentivi fiscali:

Ministero infrastrutture e trasporti (Mit)

Ministero sviluppo economico

Ministero economia e finanza

Agenzia delle entrate

Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile

10) Chi posso contattare per chiarimenti e informazioni?

Annarosa Pisaturo
annarosa.pisaturo@regione.toscana.it
telefono 055 4383890

Gino Pitti
gino.pitti@regione.toscana.it
055 4385563

Luca Altieri
luca.altieri@regione.toscana.it
055 4382574

Enrico Falchi
enrico.falchi@regione.toscana.it
055 4382576

Barbara Fortini
barbara.fortini@regione.toscana.it
055 4382839

Aggiornato al:
12.05.2021
Article ID:
60213314