Aggiornamento in: Cultura Musei

Il Museo Galileo per la Giornata Nazionale del Braille 2017

Iniziative realizzate in collaborazione con la Stamperia Braille e l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti
Condividi

Il Museo Galileo partecipa per il terzo anno consecutivo alla Giornata Nazionale del Braille (21 febbraio) con una serie di iniziative, realizzate in collaborazione con la Stamperia Braille della Regione Toscana e l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Sabato 25 febbraio è in programma alle ore 15 una visita per non vedenti, con la guida di Andrea Gori, responsabile delle attività educative del Museo Galileo. Per l'occasione, la società PaLEoS darà dimostrazione dell'utilizzo di una stampante 3D nell'ambito della didattica scientifica. Alle ore 16 la professoressa Emma Angelini del Politecnico di Torino proporrà delle letture animate da La chimica in versi di Alberto Cavaliere.

Dal 21 al 25 febbraio sarà inoltre possibile visitare presso il Museo Galileo la mostra Tecniche e strumenti per la scrittura Braille, già ospitata negli anni precedenti nelle sale di Piazza dei Giudici, che illustra, attraverso la modalità comunicativa della visita tattile, le opportunità di accesso e fruizione delle opere da parte dei visitatori non vedenti.

La mostra presenta strumenti per la scrittura in Braille, esempi tattili del primo Novecento che documentano l'attività della Stamperia Braille di Firenze, e le matrici utilizzate per le illustrazioni contenute all'interno della guida Braille al Museo Galileo.

L'edizione di quest'anno è arricchita da copie di antichi modelli anatomici della collezione museale realizzati con stampante 3D.

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
21.02.2017