Formazione 4.0, Regione Toscana partner del progetto 40Ready

Confrontarsi sulla formazione 4.0 con le altre Regioni europee e imparare dalle loro esperienze migliori.

Condividi

Progetto INTERREG 40Ready

La Regione Toscana partecipa al progetto "40Ready – Supporting SME capacity to participate in the 4.0 revolution"  (Rafforzare la capacità delle Pmi di partecipare alla rivoluzione 4.0) sviluppato nell'ambito del programma Interreg Europe, per confrontarsi sulla formazione 4.0 con le altre Regioni europee e imparare dalle loro esperienze migliori.

Il progetto coinvolge, oltre alla Regione Toscana, i seguenti partner:

  • Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa (Italia)
  • Consiglio regionale di Helsinki-Uusimaa (Finlandia)
  • Servizio pubblico della Vallonia (Belgio)
  • Governo della Slesia (Polonia)
  • Governo di Navarra (Spagna)
  • Regione di Ilfov – Bucarest (Romania)
  • Agenzia del Fondo sociale europeo (Lituania)

Durata del Progetto: agosto 2019 – gennaio 2023

Il progetto 40Ready analizza l'adattamento dei lavoratori, delle imprese e degli imprenditori alla quarta rivoluzione industriale, per valutare poi i margini di miglioramento delle linee di intervento e le possibili integrazioni tra le misure del Fondo sociale europeo (Fse) e quelle del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr,) per l'elaborazione di politiche integrate per la competitività delle imprese a livello regionale.

In parallelo allo scambio di esperienze con le altre regioni europee, è stato attivato un Tavolo regionale di lavoro con le parti sociali, per un'analisi delle politiche regionali per la formazione 4.0 e una verifica del loro grado di successo. Il primo incontro - tenutosi a Firenze il 4 dicembre 2019 - ha rappresentato l’avvio di tale percorso di confronto in Toscana ed è stato incentrato sul tema degli strumenti e delle competenze utili ad accompagnare e promuovere i processi di innovazione in azienda - Understanding 4.0 for SMEs: skills and needs.

La seconda fase del lavoro si incentra sull'analisi degli strumenti di policy vigenti, ossia sulle attuali misure ed azioni di supporto alla formazione finanziate a valere sul POR Fse 2014-2020, e sulla identificazione di possibili “buone pratiche” sviluppate in Toscana, da sottoporre alla attenzione delle regioni EU partecipanti o, viceversa, dei temi e delle esigenze di miglioramento per le quali sarebbe utile approfondire le conoscenze e le esperienze maturate dai singoli partner.

Vai al sito del progetto

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
20.10.2020
Article ID:
25773618