Aggiornamento in: Sociale

Emergenza coronavirus, contributi in ambito sociale a soggetti del terzo settore - Graduatorie

Richieste non ammissibili, ammissibili, non finanziabili e finanziate

Condividi

Con il Decreto 13890 del 31/08/2020 è stato approvato l'elenco delle richieste non ammissibili, ammissibili, non finanziabili e finanziate presentate sull'avviso di cui al D. D. 8639/2020 avente ad oggetto “Avviso pubblico volto a sostenere gli interventi promossi da Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale e finalizzati a fronteggiare le conseguenze determinate dall'emergenza sanitaria Covid -19  in ambito sociale”

Con Decreto n. 16496 del 01/10/2020, sono stati finanziati gli interventi di coloro che hanno regolarizzato il DURC e di coloro di cui si è potuta attestare l’iscrizione ai registri di cui all’art. 4 dell’avviso a seguito di rettifica dei dati comunicati in precedenza

Per le richieste finanziate si ricorda che ai sensi di quanto previsto dall'art. 10 dell'Avviso suddetto la rendicontazione delle spese dovrà avvenire entro il 15/01/2021 e dovrà essere presentata ESCLUSIVAMENTE PER VIA TELEMATICA accedendo all'applicativo reso disponibile sul portale regionale all’indirizzo: http://www.regione.toscana.it/sociale che sarà operativo a partire dal 28/09/2020.

Link per accedere all'applicativo della rendicontazione ►►
(compilare il form "Rendicontazione contributi terzo settore emergenza COVID 2020")

Devono presentare la rendicontazione i rappresentanti legali dei soggetti beneficiari autenticandosi attraverso la propria smart card (carta di identità elettronica, tessera sanitaria abilitata o spid).


Si rammenta inoltre che nel caso in cui la rendicontazione non venga presentata con le modalità sopra indicate o in misura inferiore o difforme rispetto alle spese indicate nella domanda, l’amministrazione regionale si riserva di procedere alla revoca o riduzione del contributo assegnato con conseguente recupero delle somme già liquidate.

Si precisa infine, che per le spese sostenute, le Organizzazioni di volontariato e le Associazioni di promozione sociale, dovranno conservare i giustificativi delle stesse ed esibirli in caso di controllo anche a campione. La Regione Toscana, infatti, si riserva la facoltà di eseguire tutti i controlli e le verifiche opportuni in ordine alla veridicità delle dichiarazioni rese ai sensi del D. P. R. 445/2000, allo svolgimento delle attività e dell'effettivo e corretto utilizzo dei contributi concessi. In sede di verifica amministrativo-contabile, tutte le spese effettivamente sostenute dovranno risultare giustificate da fatture o documenti contabili di valore probatorio equivalente, pena la revoca del finanziamento,  finalizzate e riconducibili alle attività di cui all’articolo 2 e sostenute nel periodo che va dal 31 gennaio 2020 al 15 ottobre 2020.


Per eventuali chiarimenti o informazioni, contattare gli uffici del Settore Welfare e Sport all’indirizzo bandisociale@regione.toscana.it

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
14.12.2020
Article ID:
25552635