Dossier 2016 Caritas sulle povertà in Toscana

Condividi

Le Caritas diocesane toscane curano annualmente un dossier, che rappresenta un originale e importante punto di forza per la conoscenza del problema. Il dossier sulla rilevazione e analisi dei dati dei Centri d'Ascolto elaborato dalla Caritas della Toscana rappresenta ormai un appuntamento prezioso e consolidato negli anni.

Il 2015, anno a cui la pubblicazione si riferisce, è stato un anno faticoso, innanzitutto per il riverbero persistente della crisi economica, tutt'ora causa di forte affanno per tanti; prova ne è l'altissima percentuale di persone incontrate che ancora hanno dichiarato lo stato di disoccupazione e, se è cresciuta l'emergenza dei profughi e degli immigrati, va evidenziata la costante riduzione della forbice fra cittadini stranieri e italiani che bussano alle porte delle Caritas toscane.

Quest'anno, con la partenza del Sostegno d'Inclusione Attiva (SIA), è stata prevista all'interno del nuovo accordo triennale tra Regione Toscana e Caritas della Toscana l'organizzazione congiunta di seminari di confronto tra gli operatori dei servizi territoriali pubblici e gli operatori dei centri di ascolto della Caritas, per analizzare i fenomeni sociali, gli approcci, le metodologie e le carriere sociali dei cittadini seguiti dai servizi pubblici e dalle Caritas toscane.

La Regione si è anche impegnata a sostenere le azioni della Caritas nella scuola, perché è fondamentale investire sempre più sull'educazione e la crescita delle giovani generazioni. Le Caritas della Toscana svolgono già da anni un'azione di sensibilizzazione, perché i giovani comprendano l'entità dei fenomeni di disagio sociale e della povertà, quali ne siano le cause e quali siano le risorse messe in campo per contrastarli.

Aggiornato al:
07.11.2017
Article ID:
13948529