Corsi di formazione per l'uso del defibrillatore

BANDO SENZA ATTUAZIONE
Condividi

Numero e parte del BURT

n.5 parte III

Data di scadenza presentazione domande

04 mar 2016

Decreto ministeriale 18 marzo 2011

La Regione Toscana, vista la normativa nazionale sull'utilizzo dei defibrillatori in sede extraospedaliera e considerata la propria normativa sulla prevenzione della morte cardiaca e le modalità organizzative, i programmi formativi e i contenuti dei corsi dei soggetti da formare per la defibrillazione precoce, in base alla delibera di Giunta regionale 1256/2014, promuove un bando per accreditare i soggetti /Enti abilitati all'erogazione di corsi di formazione finalizzati al rilascio dell'autorizzazione all'impiego del defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) ai sensi del DM 18/03/2011.

Soggetti ammessi al bando
Sono ammessi a presentare domanda di accreditamento i seguenti soggetti ed enti:

  • strutture del SSR (ad eccezione del sistema di emergenza 118)
  • università
  • ordini professionali sanitari
  • organizzazioni medico-scientifiche di rilevanza nazionale
  • Croce Rossa Italiana
  • associazioni di volontariato nazionali e regionali operanti in ambito sanitario
  • enti pubblici che hanno come fine istituzionale la sicurezza del cittadino
  • altri soggetti pubblici e privati operanti in ambito sanitario che dispongono di un'adeguata struttura di formazione

Presentazione delle domande
Le domande dovranno essere presentate dal rappresentante legale, utilizzando la carta sanitaria elettronica, entro il 4 marzo 2016, tramite l'apposita piattaforma informatica – accreditamento-, sulla base delle indicazioni riportate nel bando.

Requisiti
I requisiti richiesti per l'accreditamento sono:
1. adeguata struttura di formazione circa la rianimazione cardiopolmonare, nell'adulto, pediatrica e del lattante e l'uso dei defibrillatori semiautomatici esterni per adulti e pediatrici
2. disponibilità di un direttore scientifico della struttura formativa, medico, responsabile della corrispondenza dei  corsi erogati ai criteri previsti e del rilascio, ai soggetti formati, dell'autorizzazione per l'uso del DAE in ambiente extraospedaliero
3. disponibilità nell'equipe dell'ente formatore di almeno cinque istruttori certificati secondo i seguenti criteri:
a. partecipazione e superamento di un "corso esecutori" di utilizzo del DAE
b. partecipazione e superamento del "corso istruttori" di utilizzo del DAE e mantenimento della qualifica di istruttore per aver svolto almeno quattro corsi all'anno, anche in altre regioni ove l'Ente è riconosciuto e accreditato
4.  disponibilità di una struttura organizzativa per le funzioni di segreteria e per la registrazione sull'apposita piattaforma regionale delle attività connesse alla formazione, in merito a:
a. registro, puntualmente aggiornato, degli istruttori
b. registro, puntualmente aggiornato, della pianificazione dei corsi (sede, date ed orario e nominativo del direttore del corso)
c. registro dei dati (nome, cognome, comune e data di nascita, codice fiscale, residenza, numero telefonico di riferimento) del personale che ha frequentato il corso e superato il relativo esame finale e che è pertanto autorizzato all'utilizzo del DAE
5. disponibilità di un manuale didattico, aggiornato alle più recenti raccomandazioni delle società scientifiche internazionali (es. ILCOR – International Liason Committee On Resuscitation) e del relativo materiale didattico (computer, videoproiettori, manichini simulatori e DAE per attività
didattiche) perfettamente funzionanti

Il bando è approvato con decreto dirigenziale n.114/2016 così come modificato con decreto dirigenziale n.285/2016.

Organismo emittente:
Regione Toscana