Contro gli sfratti, sostegno all'affitto

Per evitare lo sfratto alle famiglie in difficoltà il governo regionale ha stanziato oltre 20 milioni negli anni 2015-17 tra contributo sociale e fondo morosi incolpevoli.
 
A favore degli inquilini morosi incolpevoli, cioè di quelle famiglie che si trovano sotto sfratto per una malattia grave o la perdita improvvisa del lavoro, sono stati istituiti due fondi, uno nazionale (4 milioni nel 2015; 5,3 milioni nel 2016) e uno regionale (2,9 milioni nel 2015; circa 1 milione nel 2016 e nel 2017). Nel 2015 con questo strumento in Toscana sono state aiutate circa 700 famiglie.
 
Molte di più (circa 21mila), invece, le domande presentate per il contributo sociale all'affitto, un 'sostegno' pensato per limitare i disagi delle famiglie in difficoltà economica.
 
Il sostegno agli affitti regionale è più che raddoppiato negli ultimi anni: dai 2 milioni del 2015 siamo passati a circa 5 milioni nel 2016 e nel 2017, cui si sono aggiunti ulteriori 1,5 milioni grazie al recupero del fondo morosità incolpevole non utilizzato a Grosseto e Firenze.
 
La Regione ha confermato la sua scelta di investire 100 milioni in 3 anni in alloggi popolari. Con la prima variazione di bilancio sono stati già impegnati 24 milioni e altre risorse saranno impegnate a fine anno.

APPROFONDIMENTI

  • Abitare in Toscana, V rapporto sulla condizione abitativa ►►
  • L'infografica sulla condizione abitativa in Toscana ►►
  • Casa, salgono a 5 milioni le risorse regionali per contributo affitti (comunicato stampa del 07/12/2016) ►►
  • Morosi incolpevoli, oltre 5 milioni per aiutare le famiglie in difficoltà (comunicato stampa del 21/09/2016) ►►

Aggiornato al:
22.11.2017
Article ID:
14514068