Sport

Tutti servizi della Regione sullo sport in Toscana: impianti e manifestazioni sportive, progetti per i giovani, sport senza barriere, percorsi in bici e a piedi.

Avviso pubblico per la ripartenza e riapertura degli spazi sportivi nell'ambito dell’emergenza covid-19

Scadenza presentazione domande il 6 settembre 2020


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

26 agosto 2020

Numero e parte del BURT

35

Data di scadenza presentazione domande

06 settembre 2020

La Regione Toscana, nell’ambito dell’emergenza epidemiologica covid- 19, sostiene, attraverso un avviso pubblico approvato con decreto dirigenziale 12991 del 13 agosto 2020, la ripartenza delle attività sportive sul territorio regionale con particolare riferimento alla ripresa della pratica sportiva, delle iniziative sportive rivolte a persone diversamente abili e/o allo sport paralimpico, e alla riapertura degli impianti sportivi (pubblici e/o privati) e/o degli spazi dedicati all’attività sportiva e motorio ricreativa.
Con delibera di giunta 1169 del 10 agosto 2020 sono state approvate le direttive gestionali agli uffici regionali in tema di sostegno della Regione Toscana per la ripartenza dello sport dopo l'emergenza covid-19”.

Destinatari dell’avviso sono le associazioni e società sportive dilettantistiche, gli enti di promozione sportiva e tutte le altre associazioni e soggetti privati senza scopo di lucro a vocazione sportiva e/o che gestiscono impianti sportivi (pubblici e/o privati) e spazi dedicati all’attività sportiva e motorio ricreativa.

Il presente avviso pubblico è rivolto ai soggetti di cui sopra che:

  • gestiscono impianti sportivi nell’ambito del territorio della Regione Toscana;
  • organizzano attività nell’ambito del territorio della Regione Toscana.

Spese finanziabili. Con  il  presente  avviso  pubblico  la  Regione  Toscana  intende  sostenere,  attraverso  la  concessione  di contributi, le  spese dirette sostenute nell’anno 2020 dai soggetti richiedenti individuati all’art. 2 dell'avviso che gestiscono  impianti  sportivi  (pubblici  e/o  privati)  e/o  spazi  dedicati  all’attività  sportiva  e  motorio ricreativa che hanno risentito a vario titolo degli effetti dell’emergenza sanitaria da Covid-19, nonché le spese relative alla ripartenza delle attività e alla riapertura degli spazi sportivi e le altre spesse connesse a favorire la continuità della pratica sportiva nell’ambito della cosiddetta fase 2 dell’emergenza sanitaria stessa.

Nello specifico con il presente bando sostiene esclusivamente le seguenti spese sostenute dalle associazioni al netto degli eventuali contributi ottenuti da altri Enti (l'elenco seguente si deve intendere come tassativo):

  • Utenze (acqua, energia elettrica, gas);
  • Affitti e/o mutui;
  • Polizze assicurative relative agli impianti, agli immobili o agli spazi;
  • Manutenzioni ordinarie;
  • Spese correnti connesse ad adeguamenti e/o obblighi di legge relativi agli impianti o agli spazi gestiti o alle attività svolte;
  • Compensi, rimborsi e spese dirette per attività che favoriscono la continuità della pratica sportiva nell’ambito dell’emergenza sanitaria stessa;
  • Acquisto materiali o attrezzature sportive.

Scadenza e presentazione domandae: le domande possono essere presentate entro domenica 6 settembre 2020

Possono presentare la domanda online i rappresentanti legali del soggetto richiedente autenticandosi attraverso la propria Carta sanitaria elettronica della Regione Toscana Cse / Carta nazionale dei servizi abilitata  ed  un lettore smart card, oppure  tramite Spid (Sistema pubblico di identità digitale) le cui procedure sono reperibili al sito internet della Regione Toscana http://www.regione.toscana.it/con-credenziali-spid.

I campi contrassegnati da asterisco (*) sono da inserire obbligatoriamente.
E' possibile salvare i dati inseriti (tasto “Salva”) senza inviare la domanda e riprendere la compilazione in un momento successivo.
Cliccando il tasto “Trasmetti” verranno effettuati i controlli sui campi inseriti e segnalati eventuali errori o informazioni obbligatorie mancanti. La domanda non sarà trasmessa finché tutti i dati non saranno correttamente compilati.
La data di ricevimento della domanda è determinata dall’applicativo web.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi dal lunedì al venerdì: 

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
24.08.2020
Article ID:
25444694