Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, percorsi IFTS: un bando per cinque filiere

Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS), Giovanisì

Por Fse 2014-2020, percorsi IFTS: un bando per cinque filiere

Pubblicate le graduatorie. Finanziamenti per realizzare percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) nelle filiere produttive Agribusiness, Carta, Marmo, Meccanica e Energia, Turismo e Cultura. A favore di giovani e adulti, non occupati o occupati, con diploma professionale tecnico, diploma di scuola secondaria superiore, o ammissione al quinto anno dei percorsi liceali. Domande solo online entro il 30 novembre 2016.

mercoledì, 31 agosto 2016 08:40
mercoledì, 30 novembre 2016 23:59
Non specificato


In evidenza: i corsi IFTS, organizzati con l'attuazione di questo bando IFTS 2016, sono aperti alle iscrizioni. Per le iscrizioni contattare le Agenzie formative >>> pagina corsi attivi e in attivazione estate-autunno 2017

La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 7981 del 29 luglio 2016 ha approvato e pubblicato l'avviso pubblico (bando) per il finanziamento di percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) nelle filiere Agribusiness, Carta, Marmo,Meccanica ed Energia, Turismo e Cultura   (allegato F del decreto), Il bando si rivolge ad un insieme di soggetti Isituti scolastici di istruzione secondaria, Enti/Centri/Agensie di formazione, Università e Imprese, anche in associazione tra loro,  che dovranno fare squadra per coprogettare e realizzare percorsi di IFTS in Toscana.
I corsi IFTS sono co-finanziati dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020 e realizzati nell'ambito del progetto Giovanisi

I percorsi IFTS rispondono alla domanda di formazione espressa prioritariamente dai giovani non occupati per accedere  al  mercato  del  lavoro  in  tempi  brevi  come  tecnici / responsabili  di  funzione/processo  e  alla  domanda delle  imprese  di  tecnici  in  possesso  di  competenze  di  base,  tecniche  specifiche  e  specialistiche,  proprie  dei processi lavorativi che caratterizzano l'economia regionale.


Finalità. Il bando regionale ha ujna duplice finalità. Da un lato incentivare la creazione di un legame virtuoso tra attività economiche, territorio, e sistema dell'istruzione e formazione, dall'altro la formazione di figure  professionali  altamente   qualificate e in grado di rispondere alle richieste di specializzazione del mercato del lavoro, che provengono in particolare dagli operatori economici locali.  I  progetti  dovranno  valorizzare  e  mettere  a  regime  le  relazioni  tra  imprese,  organismi  formativi,  scuole  e università, con contenuti  e  metodologie didattiche tra scuola e impresa.

Scadenza e presentazione domanda. Le domande possono essere presentate solo per via telematica (via pec, via InterPRO o via Apaci vedi articolo 7 dei bandi) al settore "Programmazione Formazione Strategica e Istruzione e Formazione Tecnica Superiore" della Regione Toscana, entro e non oltre il 30 novembre  2016. A tal fine fa fede la data e l'orario di consegna della  domanda  che  risulta  nello  stato  "ricevuta"  di  Apaci  o  nella  "ricevuta di avvenuta consegna" della pec o nella notifica di "consegnato" rilasciata dal sistema InterPRO

Destinatari. I  progetti  devono  essere  coprogettati,  presentati  e  realizzati  da  un  insieme  di  soggetti  appartenenti  ai sistemi dell'istruzione, della formazione professionale, dell'Università ed al sistema produttivo. Il  pool  di  soggetti  proponenti  deve  essere  composto  obbligatoriamente,  a  pena  di  esclusione, almeno  dai  seguenti quattro soggetti:
a) un  Istituto  scolastico  di  istruzione  secondaria  superiore,  pubblico  o  paritario,  avente  sede  nel  territorio  regionale; per questi soggetti non è richiesto l'accreditamento
b) un  Ente / Centro  e/o  Agenzia  di  formazione  professionale,  con  esclusione  degli  istituti  scolastici,  avente sede nel territorio regionale e operante secondo le normative regionali; tali soggetti devono essere accreditati alla data di avvio delle attività.
c) un'Università avente sede nel territorio regionale; per questi soggetti non è richiesto l'accreditamento
d) una  o  più  Imprese,  o  associazioni  di  imprese  aventi  un'unità  produttiva  nel    territorio  regionale  o  altro  soggetto espressione di categorie economiche e/o del lavoro libero-professionale.  Questi soggetti non sono soggetti all'accreditamento e possono partecipare all'attuazione dei progetti  quali  partner  esclusivamente  per  la  realizzazione  delle  attività  di  stage  previste  dal  progetto.  Essi  non  possono  essere  intestatari  di  quote  di  finanziamento, devono  dichiarare  la  propria  disponibilità  ad  ospitare  stagisti,  dovranno assicurare  lo  svolgimento  di  attività  coerenti  con  la  figura  professionale  che  si  intende formare e finalizzate ad eventuali opportunità occupazionali.

Possono partecipare come partner i Centri di ricerca italiani e stranieri.
I percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS) possono essere realizzati inoltre anche dagli Istituti Tecnici Superiori (ITS), come stabilito dall'Accordo della Conferenza Stato Regioni sottoscritto il 20 gennaio 2016, recepito dal decreto Interministeriale del 27/04/2016.
La Regione valuterà positivamente la presenza, all'interno del partenariato, delle Fondazioni ITS con sede in Toscana e che sono coerenti con la filiera del bando. In tal caso, qualora le Fondazioni ITS non risultino accreditate, dovranno provvedere secondo quanto previsto all'art. 12.1 del testo integrale del bando, pena la non concessione del finanziamento.

I progetti ammissibili. I  progetti  devono valorizzare  e  mettere  a  regime  le  relazioni  tra  imprese,  organismi  formativi,  scuole  e università.

Fiiera Agribusiness (macroaree Agricoltura,Agroalimentare, Acquacoltura e pesca/Zootecnia/ Silvicoltura) sono ammissibili alla valutazione progetti attinenti alle seguenti specializzazioni IFTS:

  • Tecniche di industrializzazione del prodotto e del processo, Tecniche per la programmazione della produzione e della logistica; Tecniche dei sistemi di sicurezza ambientale e qualità dei processi industriali; Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche; Tecniche di produzione multimediale; Tecniche di monitoraggio e gestione del territorio e dell'ambiente; Tecniche di progettazione e realizzazione di processi artigianali e di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio e della tradizione enogastronomica; Tecniche per la promozione di prodotti e servizi turistici con attenzione alle risorse, opportunita' ed eventi del territorio

Filiera Carta (macroaree: Fabbricazione di pasta-carta, carta e cartone; Fabbricazione di articoli in carta e cartone), sono ammissibili alla valutazione progetti attinenti alle seguenti specializzazioni IFTS:

  • Tecniche di industrializzazione del prodotto e del processo; Tecniche per la programmazione della produzione e la logistica; Tecniche di installazione e manutenzione di impianti civili e industriali; Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche;Tecniche di monitoraggio e gestione del territorio e dell'ambiente; Tecniche di disegno e progettazione industriale; Tecniche dei sistemi di sicurezza ambientale e qualità dei processi industriali; Tecniche di produzione multimediale.

Filiera Marmo (macroaree: Estrazione del marmo e attività di supporto all'estrazione; Lavorazione del marmo, di tipo industriale e di tipo artistico), sono ammissibili alla valutazione progetti attinenti alle seguenti specializzazioni IFTS:

  • Tecniche di disegno e progettazione industriale; Tecniche di installazione e manutenzione di impianti civili e industriali; Tecniche di industrializzazione del prodotto e del processo; Tecniche per la programmazione della produzione e della logistica; Tecniche dei sistemi di sicurezza ambientale e qualità dei processi industriali; Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche; Tecniche di produzione multimediale; Tecniche di monitoraggio e gestione del territorio e dell'ambiente

Filiera Meccanica ed Eenergia (macroaree: Meccanica ed energia; Meccanica strumentale;Meccanica dei trasporti; Meccanica e Meccatronica; Meccanica di precisione), sono ammissibili alla valutazione progetti attinenti alle seguenti specializzazioni IFTS:

  • Tecniche di disegno e progettazione industriale; Tecniche di industrializzazione del prodotto e del processo; Tecniche per la programmazione della produzione e la logistica; Tecniche di installazione e manutenzione di impianti civili e industriali; Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche; Tecniche dei sistemi di sicurezza ambientale e qualità dei processi industriali; Tecniche di produzione multimediale; Tecniche di monitoraggio e gestione del territorio e dell'ambiente.

Filiera Turismo e Cultura  (macroaree: turismo, cultura), sono ammissibili alla valutazione progetti attinenti alle seguenti specializzazioni IFTS:
Tecniche di progettazione e realizzazione di processi artigianali e di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio e della tradizione enogastronomica; Tecniche per la promozione di prodotti e servizi turistici con attenzione alle risorse, opportunità ed eventi del territorio; Tecniche di produzione multimediale; Tecniche di allestimento scenico; Tecniche per la progettazione e lo sviluppo delle applicazioni informatiche

Destinatari dei percorsi IFTS. Ai percorsi coprogettati e da realizzare potranno accedere giovani e adulti, non occupati o occupati in possesso di uno dei seguenti requisiti:
- diploma professionale di tecnico (di cui all'articolo 20 "Livelli essenziali della valutazione e certificazione delle competenze", comma 1, lettera c) del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;
- diploma di istruzione secondaria superiore.
- ammissione  al  quinto  anno  dei  percorsi  liceali,  ai  sensi  del  decreto  legislativo  17  ottobre  2005  n.  226, articolo  2,  comma  5,  nonché  a  coloro  che  non  sono  in  possesso del  diploma  di istruzione  secondaria superiore,  previo  accreditamento  delle  competenze  acquisite  in  precedenti  percorsi  di  istruzione, formazione e lavoro successivi all'assolvimento dell'obbligo di istruzione, di cui al Regolamento recante norme in materia di adempimento all'obbligo di istruzione adottato con decreto del Ministro della Pubblica Istruzione 22 agosto 2007 n. 139.

Dotazione finanziaria. Per la progettazione di percorsi IFTS il bando mette in campo
4 milioni e 709.466 euro, così ripartiti:
filiera Agribusiness                      438.223,05 euro
filiera Carta                               402.015,06  euro
filiera Marmo                              365.274,61 euro
filiera Meccanica ed energia      1.314.136,65 euro
Turismo e cultura                      2.189.816,63 euro


Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il testo del bando che include 6 allegati - da allegato 1 a allegato 6.2  -   (allegato F al decreto n. 7981/2016) e la seguente documentazione da presentare (modulistica) in file editabili .doc per la compilazione:

  • Domanda di candidatura in file editabile .doc (allegato 1 del bando)
  • Formulario di progetto in file editabile .doc per la presentazione dei progetti per corsi IFTS relativi alle filiere Agribusiness, Carta, Marmo, Meccanica ed energia, Turismo e cultura (allegato 2 del bando)
  • Scheda preventivo in file editabile .xls (allegato3 del bando)
  • Dichiarazioni (facsimile) in file editabile .doc (allegato 4 del bando)
    -4.1 dichiarazione del soggetto attuatore
    -4.2 dichiarazione sostitutiva di affidabilità giuridico-economico-finanziaria e legge n. 68/1999
    -4.3 dichiarazione dell'Università
    -4.4 dichiarazione di disponibilità per lo stage
    -4.5 dichiarazione di interesse e/o di impegno all'assunzione da parte dell'impresa
    -4.6 dichiarazione relativa alla realizzazione di corsi FAD e prodotti didattici multimediali
  • Scheda catalografica  (allegato 5 del bando)
  • Scheda di ammissibilità dei progetti (allegato 6.1 del bando)
  • Scheda di valutazione dei progetti (allegato 6.2 dle bando)

Per saperne di più sul bando scrivere a ifts@regione.toscana.it e per chiarimenti specifici sulla scheda catalografica scrivere a por@progettotrio.it


Graduatorie

Regione Toscana

Ultima modifica: 14/11/2019 17:20:36 - Id: 13642591
  • Condividi
  • Condividi