Salta al contenuto Salta al menu'

Nuove modalità per il rilascio dei certificati di abilitazione e moduli per la richiesta di rilascio

Nuove modalità per il rilascio dei certificati di abilitazione e moduli per la richiesta di rilascio


Dal 01/01/2018 (a seguito della Delibera di Giunta Regionale n. 621 del 12/06/2017) i certificati di abilitazione, all'acquisto e all'utilizzo, ed alla prestazione della consulenza in materia di uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e sui metodi alternativi, vengono rilasciati con il sistema PAN operativo sul portale ARTEA, nella sezione "Autorizzazioni PAN"

Per la richiesta di rilascio del certificato di abilitazione si forniscono le seguenti indicazioni operative:

1) a seguito dello svolgimento del corso e del superamento dell'esame (o del solo aggiornamento per i rinnovi, o del possesso dei requisiti per la consulenza), l'utente interessato presenta all'UTR (Ufficio territoriale Regionale competente per Provincia) domanda, corredata da una marca da bollo da 16 euro (la seconda marca da bollo non è più richiesta in quanto gli uffici non devono più rilasciare il certificato cartaceo), nelle seguenti modalità:

a) Invio con modalità cartacea:

- Raccomandata A/R, inviando il modulo compilato in ogni sua parte, con gli allegati richiesti, all'indirizzo dell'Ufficio Territoriale competente (vedi elenco sotto riportato);

- presentazione del modulo compilato in ogni sua parte, con gli allegati richiesti, al protocollo dell'Ufficio Territoriale competente (vedi elenco sotto riportato);

Ufficio Territoriale

Indirizzo

cap

Referenti

Contatti

Firenze

Via Manzoni, 16 – Villa Poggi

50121

Francesca Sfogli

francesca.sfogli@regione.toscana.it 055/4386470

Arezzo

Via Fra Guittone, 10

52100

Vanni Antonella

antonella.vanni@regione.toscana.it

055/4382755

Siena

Strada Massetana, 106

53100

Carlo Giuliani Boscagli

carlo.giulianiboscagli@regione.toscana.it 055/4386292

Grosseto

Via P.Micca, 39

58100

Alessandro Lenzi

alessandro.lenzi@regione.toscana.it

055/4386576

Pistoia

C.so Gramsci, 110

51100

Roberto Bottari

roberto.bottari@regione.toscana.it

055/4386055

Prato

Via B.Cairoli, 25

59100

Edi Palandri

edi.palandri@regione.toscana.it

055/4386040

Lucca

P.zza Napoleone, 32

55100

Barbara Faini

barbara.faini@regione.toscana.it

055/4386498

Massa

Via M.Vecchia, 78

54100

Franca Giuseppini

franca.giuseppini@regione.toscana.it

055/4386112

Pisa

P.zza V. Emanuele II, 14

56125

Cinzia Fantoni

cinzia.fantoni@regione.toscana.it

055/4386551

Livorno

Via G.Galilei, 40

57122

Rita Bottoni – Francesca Paperini

rita.bottoni@regione.toscana.it

francesca.paperini@regione.toscana.it

055/4386197

055/4386236



b) Invio con modalità telematica*

- trasmissione tramite interfaccia web Ap@ci, registrandosi al seguente indirizzo: https://web.e.toscana.it/apaci e selezionando come Ente Pubblico destinatario "Regione Toscana Giunta".

- trasmissione tramite propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo PEC istituzionale di Regione Toscana: regionetoscana@postacert.toscana.it


Si precisa che la suddetta casella PEC regionale è abilitata a ricevere messaggi soltanto da altre caselle PEC e non da caselle email non certificate.

*Le suddette modalità di trasmissione hanno valore legale equivalente alla posta raccomandata a/r.

I moduli per la presentazione delle domande agli uffici sopra citati dovranno essere sottoscritti con le modalità di seguito indicate e inviati in formato pdf.

I documenti sono da considerarsi sottoscritti nei seguenti casi:

  • A. sono sottoscritti con firma digitale o firma elettronica qualificata, il cui certificato sia  rilasciato da un certificatore accreditato

  • B. sono inviati tramite il sistema informatico regionale denominato Ap@ci e l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta di identità elettronica (CIE) o della carta nazionale dei servizi (CNS, tessera sanitaria);

  • C. sono inviati tramite posta elettronica certificata (PEC) e l'autore sia identificato dal sistema informatico attraverso credenziali di accesso rilasciate previa identificazione del titolare secondo le modalità previste dalle norme e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato;

  • D. sono sottoscritti con firma autografa (per esteso e in modo leggibile) acquisita mediante scansione e accompagnata dalla scansione di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità (art. 65 d.lgs. 82/2005 e art. 38 comma 3 del d.p.r. 445/2000);

  • E. il campo "oggetto" previsto dalla procedura telematica deve riportare l'oggetto dell'istanza/comunicazione e l'Ufficio Territoriale regionale di riferimento.

 

Imposta di bollo virtuale:

Per la trasmissione delle istanze/comunicazioni in modalità telematica (vedi precedente punto B) il pagamento dell'imposta di bollo, dovrà avvenire con une delle seguenti modalità:

  • Versamento su c/c postale n. 1020546857 intestato a Regione Toscana, causale: "Imposta di bollo virtuale"

  • Bonifico bancario su IBAN IT88 Z 07601 02800 001020546857 intestato a Regione Toscana, causale: "Imposta di bollo virtuale"

All'istanza dovrà essere allegata copia dell'attestazione del versamento dell'imposta

La suddetta modalità di pagamento dell'imposta di bollo potrà essere adottata anche per la presentazione delle istanza in modalità cartacea (vedi precedente punto a), ferma restando in questo caso la possibilità di utilizzare la consueta marca da bollo ordinaria.

2) A seguito del ricevimento della domanda, della relativa verifica istruttoria ed approvazione con decreto dirigenziale, saranno validati i certificati di abilitazione, rendendoli visibili nella home-page di Artea nella sezione "Autorizzazioni PAN"

► 3) Le richieste di rinnovo vengono trattate come i nuovi rilasci;

► 4) Richiesta di duplicato per smarrimento:

  • nel caso in cui il nominativo fosse già presente nell'elenco Artea (sezione AUTORIZZAZIONI PAN) vale quello che c'è su Artea, non c'è bisogno quindi di richiesta di duplicato. L'utente comunque deve fare denuncia di smarrimento del cartaceo.

  • nel caso in cui il nominativo non fosse presente nel sistema Artea, l'utente dovrà richiedere all'UTR, l'iscrizione di tale certificato su Artea e fare denuncia di smarrimento del cartaceo agli organi competenti.


► 5) Le abilitazioni cartacee rilasciate fino al 31/12/2017 rimangono comunque valide ai fini dell'acquisto e e all'utilizzo, alla vendita e alla prestazione della consulenza in materia di uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e sui metodi alternativi.

► 6) Al momento dell'acquisto dei prodotti fitosanitari il venditore consulterà il sistema Artea per verificare il possesso del certificato di abilitazione.

 

 

 

Moduli per la richiesta dei certificati di abilitazione (e modello di delega al ritiro):
 

  1.  Richiesta di rilascio del certificato di abilitazione all'acquisto dei prodotti fitosanitari (previo corso ed esame)
     
  2.  Richiesta di rinnovo del certificato di abilitazione all'acquisto dei prodotti fitosanitari
     
  3.  Richiesta di rilascio del certificato di abilitazione alla prestazione della consulenza in materia di uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e sui metodi di difesa alternativi (previo corso)
     
  4.  Richiesta di rilascio del certificato di abilitazione alla prestazione della consulenza in materia di uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e sui metodi di difesa alternativi (soggetti in deroga)
     
  5.  Richiesta di rilascio del certificato di abilitazione all'acquisto dei prodotti fitosanitari (previo solo esame)
     
  6.  Richiesta di rilascio del certificato di abilitazione all'acquisto dei prodotti fitosanitari (già titolari di autorizzazione/abilitazione alla vendita o di certificato di abilitazione alla consulenza)

 

 


Ultima modifica: 10/10/2019 13:30:21 - Id: 13263703