Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, voucher per Dottorato di ricerca all'estero 2015-2016

Progetto Giovanisì. Master e dottorati di ricerca all'estero

Por Fse 2014-2020, voucher per Dottorato di ricerca all'estero 2015-2016

Scadenza prorogata al 7 marzo. Bando rivolto a laureati con età non superiore a 35 anni, residenti in Toscana dalla data del 30 giugno 2015. L'importo massimo del voucher è di 20mila euro. Domande solo online, tramite carta sanitaria elettronica. Le FAQ aggiornate al 20 gennaio.

lunedì, 07 marzo 2016 23:59
Non specificato


Al fine di sostenere la partecipazione di laureati a percorsi di alta formazione post laurea da realizzarsi all'estero, la Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 6307 del 24 dicembre 2015 ha approvato e pubblicato, il bando per voucher per frequentare Dottorati di ricerca 2015-2016 all'estero (allegato 2 del decreto n. 6307/2015) rivolto a laureati con non più di 35 anni. Il bando rientra negli "Interventi per l'internazionalizzazione, lo sviluppo di competenze e di percorsi di ricerca previsti" dal Programma operativo regionale (Por) del Fse 2014-2020 e nel progetto Giovanisì, ed attua la delibera di Giunta regionale n. 756 del 28 luglio e la successiva n. 1042 del 3 novembre 2015.
Con decreto 6463 del 30 dicembre 2015 il bando è stato integrato con l'allegato F5 omesso in precedenza per un errore materiale.
Con decreto n. 334 del 4 febbraio 2016 è stata inserita nell'articolo 5 del bando una precisazione già contenuta nell'allegato G, al fine di promuovere la massima comprensione del bando (articolo 5 integrato).

Graduatoria
La Regione Toscana ha approvato con decreto dirigenziale n. 3870 del 6 giugno 2016 la graduatoria delle domande presentate:


Finalità. Il bando ha lo scopo di assegnare ai destinatari un contributo pubblico in forma di voucher, tramite il rimborso delle spese di iscrizione e di soggiorno per realizzare master all'estero, finalizzati all'accrescimento delle competenze professionali, all'inserimento o reinserimento qualificato, nonché al miglioramento della propria posizione nel mercato del lavoro. Infatti., coerentemente con quanto previsto nel Por Fse 2014-2020, nel Pigi (delibera del Consiglio regionale n. 32/2012) e nel Piano regionale di sviluppo 2011-2015 sono obiettivi della Regione Toscana:
- migliorare l'accesso all'istruzione terziaria;
- incrementare le opportunità di mobilità verso Paesi esteri a fini formativi e professionali per promuovere la qualificazione del capitale umano e l'occupabilità degli individui ed aumentare la disponibilità di risorse per la ricerca, lo sviluppo e la diffusione dell'innovazione nell'economia regionale;

Destinatari del bando. Possono presentare domanda persone fisiche in possesso dei seguenti
requisiti alla data di presentazione della domanda:
A) età sino a 35 anni (34 anni e 364 giorni);
B) titolo conseguito: laurea, laurea specialistica /magistrale, laurea vecchio ordinamento;
C) essere residenti  in Toscana alla data del 30 giugno 2015;
D) aver ottenuto alla data di presentazione della domanda l'ammissione incondizionata al master prescelto ed essere in possesso di un'idonea lettera di accettazione  dell'Università (da allegar e)
Non sono ammesse le domande di coloro che hanno già beneficiato del voucher regionale alta formazione all'estero di cui al bando approvato con decreto dirigenziale n. 238/2013

Scadenza e presentazione della domanda.  La scadenza iniziale del 25 febbraio è stata prorogata al 7 marzo. Le domande devono essere presentate esclusivamente  online dal 25 gennaio al  7 marzo 2016 (pena l'eslusione), con pagamento di una marca da bollo di 16 euro, al settore "Diritto allo Studio e Sostegno alla ricerca" della Regione Toscana, previo inserimento della propria Carta sanitaria elettronica (valida anche come Carta Nazionale dei Servizi) nel lettore smat card del pc, accedendo alla pagina  >>>> Compilazione online del formulario (sito esterno)

Per problemi tecnici connessi all'uso della piattaforma web chiamare il numero telefonico 800199727
Una volta eseguita la compilazione del formulario online, occorre allegare (in formato zip), sempre dalla citata piattaforma web,  i seguenti documenti (elencati nell'articolo 6 del testo integrale del bando), dopo averli compilati, firmati e quindi scannerizzati.
- Domanda di finaziamento (allegato A - in file .doc - del decreto n. 6307/2015)
- Sezione valutativa (allegato B, in file .doc)
- Piano finanziario (allegato C, in file .doc)
- Atto unilaterale di impegno (allegato D)
- fotocopia leggibile del documento di identità in corso di validità del richiedente il voucher
(gli allegati A, B, C, D sono compilati e firmati a cura del soggetto richiedente e corredati da copia del documento di identità)
- Modello lettera accettazione / iscrizione al Dottorato di ricerca, da compilare e sottoscrivere a cura dell'Università accettante (allegato E). L'accettazione deve essere incondizionata (fatta salva l'eventuale condizione del successivo pagamento delle tasse di iscrizione).La lettera deve riportare tutte le informazioni contenute nel modello (allegato E) e deve essere redatta su carta intestata dell'Università o in alternativa  deve essere apposto su ogni pagina il timbro dell'Università. Qualora il  richiedente sia già iscritto viene prodotta una lettera dell'Università con la quale si attesta l'avvenuta iscrizione anziché l'ammissione/accettazione al dottorato (allegato E del bando);
- bando/programma del dottorato di ricerca che riporti l'ente erogatore del percorso che rilascia il titolo, i requisiti di accesso, gli obiettivi e d i contenuti didattici.

Allegati tecnici del bando
- Classifiche  World Ranking University anno accademico 2015-2016 (Arts and Humanities allegtao F1; Engineering and Technologies  allegato F2; Life Sciences and Medicine allegato F3, Natural Sciences allegato F4), Social Sciences allegato F5
- Modalità di calcolo delle spese accessorie  (allegato G)

Importo del voucher. L'importo massimo del voucher che può essere richiesto è  di 20mila euro. Nell'ambito di questo importo massimo, il voucher rimborsa, parzialmente o totalmente:
1. le spese di iscrizione per la frequenza al dottorato da documentare a costi reali;
2. le spese per la fideiussione (se richiesto acconto) da documentare a costi reali;
3. le spese accessorie di viaggio;
4. le spese accessorie di soggiorno.

Per conoscere tutti i dettagli del bando necessari per presentare la domanda consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati

Domande e risposte: consulta le FAQ del 20 gennaio curate dal settore "Diritto allo studio universitario e sostegno alla ricerca" della Regione Toscana

Per saperne di più: scrivere a altaformazioneuniversitaria@regione.toscana.it

Regione Toscana

Ultima modifica: 13/02/2017 19:01:28 - Id: 13073815
  • Condividi
  • Condividi