Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, tirocini curriculari retribuiti 2015-2016: bando DSU

Giovanisì

Por Fse 2014-2020, tirocini curriculari retribuiti 2015-2016: bando DSU

Contributi a enti, aziende pubbliche e private che ospitano tirocini di giovani tra 18 e 32 anni, anche in condizioni di svantaggio, svolti all'interno di percorsi universitari o di alta formazione. A condizione che si impegnino a corrispondere al tirocinante almeno 500 euro mensili a titolo di rimborso spese forfettario. Il bando è attivo fino al 30 settembre 2016.

venerdì, 30 settembre 2016 23:59
Non specificato

 

La Regione Toscana, nell'ambito del progetto Giovanisì, in seguito all' "Accordo di collaborazione
tra la Regione Toscana, le Università degli Studi e gli Istituti di Alta formazione e specializzazione toscani
per lo svolgimento di tirocini curriculari ai sensi della legge regionale n. 32/2002 e successive modifiche art. 17 bis comma 4" (decreto n. 855 del 13/10/2014) promuove, attraverso l'Azienda regionale per il diritto allo studio universitario (DSU) la retribuzione dei tirocini "curriculari", cioè di quei tirocini che gli studenti svolgono nell'ambito del proprio percorso universitario di alta formazione. L' Azienda DSU ha approvato e pubblicato l'avviso pubblico per il finanziamento di tirocini curriculari retribuiti anno accademico 2015-2016 (decreto del Dsu n. 337 del 30 novembre 2015), finanziato dal Programma operativo del Fondo sociale europeo 2014-2020 della Regione Toscana. Il rimborso spese di almeno 500 euro mensili lordi corrisposto al giovane in caso di tirocinio curriculare non è obbligatorio per legge (le retribuzione è obbligatoria per i tirocini non curriculari). In virtù dell'accordo, il DSU Toscana – soggetto gestore della misura – contribuisce alla copertura (parziale o totale, 300 o 500 euro) del rimborso spese forfettario corrisposto da enti ed aziende pubbliche e private a studenti impegnati in un'esperienza di tirocinio curriculare svolto nell'ambito di un percorso di studio universitario.

Destinatari del bando. Possono presentare domanda di contributo regionale i soggetti ospitanti (enti e Aziende pubbliche o private) che intendano ospitare uno o più studenti per un tirocinio curriculare in ambito universitario e che abbiano stipulato apposita convenzione con una delle Università degli Studi e degli Istituti di Alta formazione e Specializzazioni toscani. Il contributo sarà erogato a favore del soggetto ospitante:
- una sola volta;
- per un massimo di sei mesi;
- a condizione che al tirocinante siano corrisposti almeno 500 euro mensili lordi

Beneficiari del tirocinio retribuito. Il tirocinio curriculare - periodo di formazione presso un'azienda o un ente che permette di creare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell'ambito dei processi formativi, offrendo allo studente un'esperienza diretta del mondo del lavoro - retribuito è un'opportunità per giovani dai 18 ai 32 anni, iscritti ad una delle Università e degli Istituti di alta formazione e specializzazioni della Toscana che stanno per svolgere un tirocinio curriculare nell'ambito del proprio percorso universitario durante:

  • ultimo anno della laurea triennale
  • primo o secondo anno della laurea magistrale, Master di I Livello
  • ultimi tre anni della laurea a ciclo unico
  • 3° ciclo di formazione universitaria, incluso Master di II livello.

Il tirocinio curriculare retribuito deve valere almeno 12 Credti Formativi Universitari (CFU) o durare almeno 300 ore.

Per i soggetti disabili di cui alla legge n. 68/1999  e i soggetti svantaggiati di cui all'art. 17 ter comma 8 della legge regionale n. 32/2002 non vi sono limiti d'età per la richiesta del contributo regionale da parte del soggetto ospitante.

Il contributo regionale ai soggetti ospitanti il tirocinmo

Il contributo regionale a parziale o totale copertura dell'importo forfetario a titolo di rimborso spese corrisposto dai soggetti ospitanti agli studenti che svolgono i tirocini curriculari è così determinato:

  • € 300,00 mensili, per i soggetti in età compresa tra i 18 e i 32 anni;
  • € 500,00 mensili, per i soggetti disabili, di cui alla legge n. 68/1999 e i soggetti svantaggiati di cui all' art.17 ter comma 8 della legge regionale n. 3 del 27 gennaio 2012 senza limiti d'età.

Scadenza e presentazione domande. E' possibile presentare richiesta di contributo per tirocini curriculari svolti nell'anno accademico 2015-2016 a partire dal 1°dicembre 2015 fino al 30 settembre 2016 (salvo esaurimento anticipato delle risorse disponibili). E' il soggetto ospitante interessato ad ottenere il contributo regionale che deve presentare domanda di ammissione tramite posta elettronica certificata (Pec), entro 15 giorni dalla data di inizio del tirocinio, all'indirizzo pec dell'Azienda DSU: dsutoscana@postacert.toscana.it
Per i tirocini avviati nel mese di novembre 2015 è possibile presentare domanda entro 30 giorni dall'inizio del tirocinio.

Documentazione valida per l'anno accedemico 2015-2016:

Per saperne di più. Consultare la pagina dell' avviso pubblico sul sito dell'agenzia DSU
Contattare DSU Toscana – Azienda DSU
tirocini@dsu.toscana.it  - numero verde 800 110 346

Sportelli unici studenti dell'Azienda DSU Toscana
Firenze: Viale Antonio Gramsci 36, tel. 055 2261311
Pisa: P.zza dei Cavalieri, 6 – tel. 050 567505
Siena: Via Paolo Mascagni, 53 – tel. 0577 760839
Giovanisì – Regione Toscana: numero verde 800 098 719
info@giovanisi.it

Avviso tirocini curriculari retribuiti anno accademico

Avviso pubblico tirocini curriculari retribuiti a.a. 2014/2015
Modello richiesta rimborso

Azienda regionale diritto studio universitario- DSU

Ultima modifica: 16/10/2017 17:17:01 - Id: 13170611
  • Condividi
  • Condividi