Salta al contenuto Salta al menu'

Energia

In Primo Piano

Controlli sugli impianti termici

Gli "impianti termici" sono gli impianti per il riscaldamento o il condizionamento dei nostri immobili

Piano ambientale ed energetico

Il Paer è lo strumento per la programmazione ambientale ed energetica.

Certificazione energetica in Toscana

Certificazione energetica degli edifici: ecco le regole vigenti in Toscana

Conferenze dei Servizi

Pubblicati qui gli ultimi avvisi di convocazione

Life-weee

Life-weee

Waste Electrical and Electronic Equipment (WEEE): treasures to recover! Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): tesori da recuperare!

Il progetto LIFE WEEE intende contribuire all'incremento della raccolta differenziata dei RAEE in Toscana e in Andalusia attraverso l'adozione di un nuovo modello di governance basato sul coinvolgimento capillare delle PMI e dei rivenditori insieme ai Comuni e su attività di sensibilizzazione verso i cittadini.

Tra le azioni chiave previste dal 1 settembre 2017 al 31 agosto 2020 è previsto:

  • il miglioramento del modello di governance regionale per incoraggiare cittadini e imprese a gestire con maggiore attenzione la raccolta dei RAEE e favorire la collaborazione e lo scambio di informazioni tra le istituzioni, come previsto dall'art. 18 della direttiva 2012/19
  • il sostegno alle amministrazioni locali con azioni di formazione e informazione per gli attori istituzionali al fine di migliorare i servizi ai cittadini
  • lo sviluppo di un sistema di servizi e incentivi per le PMI, allo scopo di creare una rete verde delle PMI come punti di raccolta capillare in Toscana e in Andalusia
  • lo sviluppo di strumenti IT per aziende e cittadini: un software e linee guida per la semplificazione delle attività amministrative e burocratiche che le imprese devono intraprendere per consentire la raccolta di RAEE nei loro locali e un'App che consentirà agli utenti di individuare facilmente i più vicini siti di raccolta
  • una Campagna di sensibilizzazione per aumentare la consapevolezza dell'opinione pubblica sul tema e fornire adeguate informazioni ai cittadini e alle imprese
  • test di replicabilità e trasferibilità dei risultati del progetto attraverso l'attuazione di azioni in Andalusia

Importanti sono i risultati attesi dallo sviluppo delle azioni di progetto, ovvero:

  • la realizzazione degli obiettivi fissati nell'allegato V della Direttiva 2012/19/UE nel territorio Toscano
  • il coinvolgimento di almeno il 50% delle imprese in Toscana e del 75% in Andalusia  potenzialmente interessati alla gestione dei RAEE (un numero stimato di 5000/6000 in Toscana e 2500 in Andalusia) per aumentare il numero dei punti di raccolta dei RAEE e rendere più facile per i cittadini lo smaltimento di tali rifiuti
  • il coinvolgimento di almeno il 50% dei Comuni toscani nelle attività di progetto finalizzate a migliorare la qualità e la diffusione delle informazioni sui RAEE a disposizione dei cittadini e individuare strumenti di facilitazione per le imprese
  • la semplificazione delle procedure amministrative per le imprese che si occupano della raccolta e della gestione dei RAEE
  • l'efficace trasferimento del modello di governance integrata in Andalusia

Il partenariato vede ANCI Toscana come capofila, e Regione Toscana partner insieme a Camera di Commercio di Firenze, Camera di Commercio di Siviglia, i Dipartimenti di Ingegneria Civile e Ambientale (DICEA) e Ingegneria dell'Informazione (DINFO) dell'Università degli Studi di Firenze ed ECOCERVED ScaRL. Il budget complessivo è di 1.850.602 €, cofinanziato dalla Commissione Europea al 60% nell'ambito del Programma LIFE Environmental Governance and Information (LIFE16 GIE/IT/000645).

Comunicati stampa:

Contatti:


Ultima modifica: 29/11/2017 17:48:00 - Id: 14900578
  • Condividi
  • Condividi