Salta al contenuto Salta al menu'

Vaccinazioni

Vaccinarsi contro il papillomavirus

Vaccinarsi contro il papillomavirus

ll papillomavirus umano, che si contrae di norma con l'inizio dell'attività sessuale, è causa del tumore al collo dell'utero.
La vaccinazione rappresenta quindi un'arma efficace di prevenzione.

Cos'è il Papilloma virus (HPV) - L'infezione da HPV è la più comune delle infezioni a trasmissione sessuale che si può contrarre anche con rapporti non completi. Il preservativo, che va sempre usato, non garantisce una protezione totale contro questo virus. Circa il settantacinque per cento delle persone entra in contatto con il virus HPV almeno una volta nella vita.

Alcuni tipi di HPV possono provocare lesioni che, lentamente, possono trasformarsi in forme tumorali del collo dell'utero. Il virus HPV è infatti responsabile del carcinoma della cervice uterina, primo tumore riconosciuto dall'Organizzazione mondiale della Sanità come totalmente riconducibile ad una infezione.

Perché è raccomandato vaccinarsi -  Perché questa vaccinazione previene il tumore al collo dell'utero provocato dai papilloma virus "16"e"18". Gli effetti collaterali che possono eventualmente manifestarsi in seguito alla vaccinazione (leggero arrossamento nel luogo dell'iniezione e talvolta qualche linea di febbre) sono modesti e generalmente di breve durata.

A chi è rivolta la vaccinazione - È rivolta a tutte le ragazze, a partire dagli undici anni compiuti.

Perché vaccinarsi così presto - Perché la risposta immunitaria in questa fascia di età è maggiore e quindi il beneficio è massimo. Inoltre la vaccinazione è molto efficace se effettuata prima dell'inizio dell'attività sessuale perché induce una protezione maggiore prima di un eventuale contagio con il virus HPV.

Per chi è gratis - La vaccinazione è completamente gratuita per tutte le ragazze residenti in Toscana in età compresa tra gli undici anni compiuti e i diciotto anni non compiuti.
La vaccinazione è su chiamata attiva - cioè su invito diretto, generalmente tramite lettera, dell'Azienda Usl - o su richiesta dei genitori ai centri vaccinali dedicati dell'Azienda Usl.

La vaccinazione segue il calendario vaccinale approvato con delibera della Giunta regionale n. 571 del 27/04/2015Al fine di favorire la prosecuzione del programma regionale di vaccinazione anti-papilloma virus umano (HPV), si confermano le strategie già previste nella delibera della Giunta regionale  n. 678 del 30/07/2012, ed in particolare:

  • offerta attiva e gratuita della vaccinazione anti-HPV a tutte le ragazze nel dodicesimo anno di vita;
  • offerta attiva e gratuita della vaccinazione a tutte le ragazze nel sedicesimo anno di vita;
  • gratuità della vaccinazione, su richiesta dei genitori, per le adolescenti nel tredicesimo, quattordicesimo, quindicesimo, diciassettesimo e diciottesimo anno di vita negli anni in cui non sono attivamente chiamate a vaccinarsi;
  • gratuità della vaccinazione anti-HPV fino al limite del 18° compleanno per l'inizio del ciclo vaccinale.


In che cosa consiste la vaccinazione - Il vaccino contro l'HPV deve essere somministrato per via intramuscolare (sul braccio). A partire dal 2014 le dosi da somministrare sono in funzione dell'età: tra i nove e i quattordici anni inclusi si somministrano 2 dosi al tempo 0 e 6 mesi, dai quindici anni e oltre si somministrano tre dosi al tempo 0, 1, 6 mesi.

Il vaccino non sostituisce lo screening periodico (Pap Test) - Il vaccino non sostituisce lo screening periodico per il tumore del collo dell'utero (Pap Test). Il vaccino antiHPV protegge dalle lesioni causate dai ceppi 16 e 18, responsabili del 70% dei cancri invasivi e si integra con programmi di diagnosi precoce (Pap Test ed altri).

Dove vaccinarsi - Nei centri vaccinali delle aziende Usl della Toscana, dove sia le ragazze che i loro genitori potranno ricevere tutte le informazioni.
Centri vaccinali delle aziende usl toscane

Per saperne di più
Numero verde regionale 800 556060

Uffici relazioni con il pubblico delle Aziende Usl della Toscana.

Azienda Usl Toscana nord ovest
Massa e Carrara - tel. 800 565509
Lucca - tel. 0583 970079
Pisa - tel. 0587 273090
Livorno - tel. 800 030808
Viareggio - tel. 800 297211

Azienda Usl Toscana centro
Pistoia - tel. 800 861213
Prato - tel. 800 017835
Firenze - tel. 840 003003 da numero fisso, 199 175955 da cellulare
Empoli - tel. 0571 7051

Azienda Usl Toscana sud est
Siena - tel. 0577 767777
Arezzo - tel. 800 613311
Grosseto - tel. 800 320651

 


Ultima modifica: 23/11/2016 11:03:38 - Id: 174853