Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, voucher formativi per professionisti over 40

Programma operativo regionale del Fse. Professioni intellettuali

Por Fse 2014-2020, voucher formativi per professionisti over 40

Voucher a rimborso delle spese di iscrizione (minimo 200 e massimo 3000 euro) per corsi di formazione e di aggiornamento professionale, per l'ultima annualità delle Scuole di specializzazione, per master di I e II livello in Italia e all'estero. Domande online a scadenze trimestrali, fino ad esaurimento risorse

mercoledì, 17 gennaio 2018 08:35
lunedì, 30 aprile 2018 23:59
Non specificato


La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 19336 del 13 dicembre 2017 ha approvato il bando per la concessione di voucher formativi rivolti a professionisti over 40, al fine di incentivare, in modalità voucher, la formazione individuale dei professionisti che hanno superato l'età di 40 anni, sostenendo quindi l'aumento delle loro competenze e la loro competitività professionale nell'attività di servizio a terzi mediante lavoro intellettuale.

Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale del Fondo sociale europeo 2014-2020 ed in particolare dalle risorse assegnate all'attività A.4.1.1.B "Azioni di formazione continua rivolte ai professionisti e agli imprenditori per sostenere l'adattabilità delle imprese (anche per favorire passaggi generazionali)" del programma.


Finalità. Il bando punta a sostenere interventi individuali di formazione continua, in modalità voucher, al fine di aumentare le competenze e sostenere la competitività professionale dei lavoratori che svolgono un'attività economica, a favore di terzi, volta alla prestazione di servizi mediante lavoro intellettuale (libera professione).

Destinatari. Possono presentare domanda di voucher i lavoratori autonomi di tipo intellettuale in possesso dei seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda:
- aver compiuto 40 anni d'età alla data di scadenza della presentazione della domanda di voucher
- essere residenti o domiciliati in Toscana
- essere in possesso di partita Iva
e
- appartenere ad una delle seguenti tipologie:

a) iscrizione ad albi di ordini e collegi;
b) iscrizione ad associazioni di cui alla legge n. 4/2013 "Disposizioni in materia di professioni non organizzate" e/o alla legge regionale n.73/2008 "Norme in materia di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali";
c) iscrizione alla Gestione Separata dell'INPS.


Scadenza e presentazione domande. Le domande di voucher formativo possono essere presentate sonlo online, a scadenze trimestrali, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, entro e non oltre le ore 23.59 del giorno di scadenza, a partire dal 18 gennaio 2018 (giorno successivo alla pubblicazione del bando sul Burt del 17 gennaio 2018):
- 31 gennaio 2018
- 30 aprile 2018
31 luglio 2018
- 31 ottobre 2018, ecc.

Per presentare la domanda online è indispensabile che il richiedente utilizzi la propria Carta sanitaria elettronica /Carta nazionale dei servizi (CNS) abilitata e che disponga di un lettore smart card.
La domanda deve essere trasmessa alla "Direzione Istruzione e Formazione - Settore Programmazione in materia di Formazione continua, territoriale e a domanda individuale. Interventi gestionali per gli ambiti territoriali di Grosseto e Livorno" della Regione Toscana, utilizzando la piattaforma web disoponibile al link:

Per problemi tecnici connessi alla procedura online telefonare al nuovo numero  800 688 306

 

Corsi di formazione ammissibili (tipologia di percorsi ammissibili). E' possibile richiedere il voucher per la frequenza delle seguenti attività di formazione:

1) Corsi di formazione e di aggiornamento professionale anche in modalità e-learning erogati da:
- Agenzie formative accreditate dalla Regione Toscana ai sensi della delibera di Giunta regionale 968/2007 e ss.mm.ii. e della delibera di Giunta regionanle n. 1407/2016 (a seconda della normativa vigente alla data dell'avvio delle attività formative) o, solo in casi espressamente motivati di percorso realizzato fuori Toscana, accreditate dalla Regione di appartenenza;
- Ordini professionali, collegi professionali, associazioni professionali inserite nell'elenco di cui alla legge 4/2013 alla data di ogni singola scadenza dell'avviso e associazioni professionali riconosciute ai sensi della normativa statale o regionale alla data di ogni singola scadenza dell'avviso; soggetti eroganti percorsi formativi accreditati dagli stessi ordini/collegi/associazioni;
- provider accreditati ECM - Educazione Continua in Medicina.

2) ultima annualità delle Scuole di Specializzazione in possesso del riconoscimento del Miur.

3) Master di I e II livello in Italia e all'estero erogati da:

- Università e Scuole di alta formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR che le abilita al rilascio del titolo di master (Per master sono da intendersi i corsi definiti come tali dalle Università o Istituti di alta formazione che li istituiscono, aventi carattere di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente successivi al conseguimento della laurea e della laurea magistrale);

- Università pubblica dello Stato estero o riconosciuta da autorità competente dello Stato estero, Scuola/Istituto di alta formazione di Stato estero, pubblico o riconosciuto da autorità competente dello Stato estero e da questa abilitato per il rilascio del titolo di master.

Sono ammissibili a finanziamento i percorsi formativi individuali rispondenti alle esigenze di sviluppo professionale del lavoratore come sopra descritti, purché connessi alla professione del soggetto richiedente, finalizzati al miglioramento della professionalità posseduta e/o finalizzati allo sviluppo di ulteriori capacità e competenze professionali del richiedente.

  • Non è ammissibile il finanziamento per la partecipazione ad attività di tipo seminariale/ convegnistico


Spese ammissibili. Le spese ammissibili sono esclusivamente quelle di iscrizione al percorso formativo. Sono esclusi rimborsi di viaggio, vitto, alloggio, materiali didattici e qualsiasi altra spesa. Il costo del percorso formativo per il quale si richiede il voucher deve essere di

  • almeno 200 euro Iva esclusa (non saranno concessi voucher per corsi di formazione di costo inferiore) e
  • fino ad un massimo di 3.000 euro. Per il medesimo percorso formativo, la fruizione del voucher è incompatibile con altri contributi pubblici erogati dalla Regione Toscana e da altre Amministrazioni pubbliche

Importo del voucher. Il contributo regionale viene concesso al beneficiario del voucher o, in alternativa, tramite delega di pagamento da parte dello stesso beneficiario, all'Ente che eroga la formazione, a fronte della presentazione della documentazione attestante lo svolgimento dell'attività formativa e le spese sostenute, indifferentemente per le attività di cui ai punti 1) , 2) e 3)
- rimborso dell'intero costo di iscrizione per attività formative fino ad un massimo di 3 mila euro.

Per l'individuazione del costo si deve tener conto della detraibilità o meno dell'Iva:

  • nel caso di Iva detraibile, l'importo sopra indicato è da considerarsi al netto di Iva;
  • nel caso di IVA non detraibile, l' importo sopra indicato è da considerarsi al lordo di Iva.

Per il medesimo percorso formativo, la fruizione del voucher è incompatibile con altri contributi pubblici erogati dalla Regione Toscana o da altre Amministrazioni Pubbliche.
Nel periodo di validità dell'avviso, il richiedente potrà beneficiare al massimo di due voucher, ognuno dei quali a scadenze diverse ed a condizione che il corso per il quale è stato richiesto il primo voucher si sia concluso con esito positivo.

Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario di 500.000 euro: sull'annualità Piano attuativo di dettaglio (Pad) 2016 per 381.644 euro e sull'annualità di Pad 2019 per euro 118.356 euro.
Le risorse sono così suddivise:
1) 350 mila euro per corsi di formazione e aggiornamento professionale di cui al punto 1) del precedente art.3;
2) 150 mila euro per master di I e II livello/ ultima annualità delle Scuole di alta specializzazione.


Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati:

- il bando (allegato A del decreto n.19336/2017)

Allegati per presentare la candidatura: formulario online e allegati  da 1 a 5

- Domanda di candidatura in marca da bollo euro 16 (allegato 1) - file editabile .doc per la compilazione digitgale
- Scheda percorso di formazione  (allegato 2) - file editabile .doc
- Dichiarazione regime de minimis  (allegato 3) - file editabile .doc
- Atto unilaterale di impegno (allegato 4) - file editabile .doc
- Dichiarazione soggetto erogatore (allegato 5) -  file editabile .doc

Allegati dal n. 6 al n. 12 per la fase di gestione:
- Dichiarazione inizio corso (allegato 6) - file editabile .doc
- Dichiarazione fine corso allegato 7) - file editabile .doc
- Rinuncia (allegato 8) - file editabile .doc
- Richiesta rimborso (allegato 9) - file editabile .doc
- Certificazione soggetto erogatore (allegato 10) - file editabile .doc
- Registro didattico (allegato 11) - file editabile .doc
- Registro formazione a distanza (Fad, allegato 12) - file editabile .doc

Altri allegati da consultare: allegato B e allegati 13, 14 e 15
- Vademecum degli adempimenti per i destinatari di voucher di formazione rivolti a professionisti: cronogramma delle fasi di procedimento: presentazione della domanda/gestione/rendicontazione presentazione della domanda/gestione/rendicontazione (allegato B)
- Sistema di valutazione (pdf, allegato 13)
- Regole su aiuti di Stato (pdf, allegato 14)
- Codificazione attività economiche: codici Ateco Istat (pdf allegato 15)

Per saperne di più scrivere al settore "Programmazione in materia di Formazione continua, territoriale e a domanda individuale. Interventi gestionali per gli ambiti territoriali di Grosseto e Livorno" della Regione Toscana:

Regione Toscana

Ultima modifica: 13/04/2018 11:19:17 - Id: 15014051
  • Condividi
  • Condividi