Salta al contenuto Salta al menu'

Par Fas, azione 4.1.1. Infrastrutture per il turismo e il commercio

Par Fas, azione 4.1.1. Infrastrutture per il turismo e il commercio

Asse 4 Valorizzazione delle risorse culturali e qualificazione dell'offerta turistica e commerciale (ex Pir 1.4). Linea di azione 4.1 Sostenibilità e competitività dell'offerta turistica e commerciale (ex linea di azione 1.4.1)

martedì, 30 aprile 2013 17:00
Non specificato

Con decreto 6467 del 28 dicembre 2012 la Regione Toscana ha approvato il Bando di raccolta progetti per l'accesso ai finanziamenti di interventi relativi a infrastrutture per il turismo e il
commercio - fondi 2012-2013
". Si tratta della quarta raccolta di progetti attivata dalla Regione nel settore infrastrutture per commercio e turismo.

Finalità. 1) Riqualificare centri abitati in modo funzionale all'insediamento e al rinnovo dell'offerta commerciale e migliorare la qualità della vita e la fruibilità degli spazi e servizi a destinazione collettiva. 2) Realizzazione di infrastrutture finalizzate ad una maggiore fruizione turistica in armonia con lo sviluppo sostenibile del territorio.3) Valorizzare e sviluppare le strutture destinate a ospitare esposizione fieristiche e congressuali di livello nazionale

Destinatari. Enti pubblici: Province, Comuni e Unioni di Comuni, anche riuniti in consorzi; altri enti di
diritto pubblico. Gli interventi oggetto della domanda devono essere localizzati nel territorio
regionale della Toscana.

Agevolazione. Il contributo è concesso nella forma di contributo in conto capitale fino ad un massimo del 60% dell'investimento ammissibile. Il contributo concedibile non potrà essere superiore ad euro 900.000,00.

Presentazione domande: dal 1° marzo alle ore 17 del 30 aprile 2013Fase A di compilazione online e invio domande per raccomandata AR. le domande per il finanziamento degli interventi in oggetto dovranno essere compilate utilizzando esclusivamente la procedura informatizzata, che sarà disponibile, dal 1 marzo 2013 fino alle ore 17.00 del 30 aprile, su piattaforma all'indirizzo www.sviluppo.toscana.it/ . Le domande non chiuse entro i termini o non corredate della documentazione obbligatoria richiesta non saranno ritenute ammissibili.
Ciascuna scheda, dopo la chiusura definitiva dovrà essere stampata, timbrata e firmata dal legale
rappresentante dell'ente proponente e spedita subito dopo, insieme ai Moduli 1, 2, e 3
(autocertificazioni) compilati e sottoscritti, con raccomandata AR all'indirizzo: Regione
Toscana – DG Competitività del sistema regionale…. Settore disicplina, politiche e incentivi del
commercio e attività terziarie – Via di Novoli 26, 50127 Firenze.
La Fase B, di istruttoria tecnica, durante la quale i proponenti  potranno presentare, qualora richiesta, documentazione integrativa, si chiude con la gradutaoria dei progetti ammissibili e non ammissibili. Segue Fase C di approvazione elenco progetti ammessi

Interventi ammissibili.
a) realizzazione e/o adeguamento di mercati e aree mercatali, indicati nei Piani del commercio
di cui all'art. 40 della L.R. 28/2005 e s.m.i., con particolare riferimento a quelli localizzati nei centri storici come individuati ai sensi della vigente normativa urbanistica.
b) interventi di qualificazione e arredo urbano finalizzati allo sviluppo qualificato dei Centri Commerciali Naturali così come individuati dal titolo XIII della LR 28/2005 e s.m.i. regolarmente costituiti e operanti come da atto costitutivo dell'associazione/consorzio e successiva delibera comunale di costituzione con planimetria dell'area CCN.
d) Qualificazione dell'offerta per la nautica da diporto e la balneazione pubblica;
e) Adeguamento, potenziamento, ampliamento, messa in sicurezza e realizzazione di impianti
sciistici e di innevamento;
f) Interventi finalizzati alla valorizzazione dell'offerta termale;
g) Interventi per migliorare e qualificare la fruizione della Rete Escursionistica Toscana e
itinerari turistici con valenza storico/culturale di interesse regionale, limitatamente a percorsi
cicloturistici;
h) Realizzazione o adeguamento di uffici e/o reti di informazione e accoglienza turistica;
i) Adeguamento e realizzazione di strutture ricettive extra-alberghiere (quali rifugi alpini ed escursionistici) di proprietà o disponibilità pubblica, in aree fortemente carenti di ricettività.
j) Adeguamento, ampliamento e realizzazione di strutture congressuali, espositive e fieristiche

Saranno ritenuti ammissibili i progetti di investimento con un costo ammissibile non inferiore ad euro 250.000,00. Il contributo concesso non è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche regionali, nazionali o comunitarie richieste per lo stesso intervento, che abbiano avuto esito favorevole o il cui iter procedurale non sia stato interrotto da formale rinuncia del beneficiario.
Il cumulo con eventuali ulteriori contributi ricevuti per lo stesso intervento è ammissibile se
esplicitamente consentito dai rispettivi regolamenti, a condizione che gli stessi non siano
riconducibili a risorse regionali, nazionali o comunitarie e purché il totale dei contributi ricevuti
non superi il 100% dell'investimento ammesso.

Per tutti i necessari dettagli: testo integrale del bando
 

Regione Toscana

Ultima modifica: 03/04/2015 17:23:55 - Id: 585620