Innovazione in agricoltura, contributi per Piani strategici e Gruppi operativi

Scadenza per la presentazione delle domande di aiuto prorogata dal 25 agosto al 25 settembre 2020. Graduatoria valida fino al 31 agosto 2020. Coronavirus: formazione e informazione a distanza.


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

06 dicembre 2017

Data di scadenza presentazione domande

20 marzo 2018

Prorogata la scadenza per la presentazione delle domande di aiuto dal 25 agosto al 25 settembre 2020. Prorogata la validità della graduatoria fino al 31 agosto 2020.

La Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 17516 del 27 novembre 2017, ha approvato e pubblicato il bando per selezionare proposte progettuali (istanze) finalizzate ad attuare i Piani Strategici (Ps) e la costituzione e gestione dei Gruppi Operativi (Go) del Partenariato europeo per l'Innovazione in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura (PEI – AGRI).

Con decreto dirigenziale n. 670 del 18 gennaio 2018, la Regione ha prorogato la scadenza del bando, dalle ore 13 del 31 gennaio alle ore 13 del 20 marzo 2018 e ha anche integrato le "Disposizioni generali e specifiche per le sottomisure collegate al Bando" (allegato B),  per recepire l'avvenuta notifica dell'aiuto di stato sulla sottomisura 1.3.

Il bando è finalizzato all'attuazione del Partenariato europeo per l'innovazione "Produttività e sostenibilità dell'agricoltura" (PEI-AGRI, Regolamento del Parlamento e del Consiglio UE 1305/2013 articoli 35, 55, 56, 57), lanciato nel 2012 per contribuire alla Strategia dell'Unione "Europa 2020" per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/it/ALL/?uri=CELEX%3A52010DC2020

Questa strategia identifica nel potenziamento della ricerca e dell'innovazione uno dei suoi cinque obiettivi principali e favorisce un nuovo approccio interattivo all'innovazione. Il PEI-AGRI (European Innovation Partrneship EIP - for Agriculture Productivity and Sustainability AGRI - 
https://ec.europa.eu/eip/agriculture/en) riunisce agricoltori, consulenti, ricercatori, aziende agroalimentari, ONG e altri attori in modo da farne dei partner per l'innovazione agricola e forestale e costituire una rete a livello dell'intera UE. La rete PEI-AGRI è gestita dalla Commissione europea (DG Agricoltura e sviluppo rurale) con l'aiuto del Service Point EPI-AGRI. http://ec.europa.eu/eip/agriculture/en/about/service-point-eip-agri-network
Il bando è cofinanziato dal Psr Feasr 2014-2020 della Regione Toscana ed è inserito, per quanto riguarda l'attività di coaching, nel progetto regionale Giovanisì.

In evidenza: atti su scorrimenti graduatoria e proroghe domande di aiuto

  1. Con decreto n.10725 del 15 luglio 2020 la Regione Toscana ha prorogato la scadenza per la presentazione delle domande di aiuto dal 25 agosto al 25 settembre 2020 mantenendo il termine del 28 febbraio 2023 quale data ultima per la presentazione delle domande di pagamento relative a questi PS-GO.
  2. Con decreto n. 8732 del 10 giugno 2020 la Regione Toscana ha approvato il secondo scorrimento della graduatoria:
  1. Con decreto dirigenziale 18354 del 12 novembre 2019, era stata prorogata la scadenza per la presentazione delle domande di aiuto dal 20 novembre al 20 dicembre 2019La decorrenza dei 32 mesi di durata massima del Piano strategico, come previsto dal par. 9.2 dell'allegato A al bando PS-GO (scadenza massima prevista dei piani strategici al 20 luglio 2022), è mantenuta a partire dalla data del 20 novembre 2019.
  2. Con il decreto dirigenziale n. 13600 del 7 agosto 2019 (Burt n. 34, Parte Terza, del 21/08/2019), è stato approvato il primo scorrimento della graduatoria del bando per Piani strategici dei Gruppi operativi, annualità 2017.
    Presentazione della domanda di aiuto sul sistema informativo di Artea entro il 20 novembre 2019 (90 giorni dal giorno successivo  alla data di pubblicazione sul Burt della graduatoria).
  1. Con decreto dirigenziale 10234 del 14 giugno 2019, la Regione ha prorogato fino al 31 agosto 2020 la scadenza della graduatoria relativa ai Piani strategici dei Gruppi operativi – annualità 2017 approvata con decreto n. 12927/2018;
  2. La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 17763 dell’8 novembre 2018 ha prorogato la scadenza della presentazione delle domande di aiuto alle ore 13:00 del 31 gennaio 2019 e modificato il secondo capoverso del paragrafo 3.9 "Decorrenza dell'ammissibilità delle spese" del bando
  3. Con decreto dirigenziale n. 12927 del 7 agosto 2018 è stata approvata la prima graduatoria delle proposte progettuali dei Piani strategici (Ps) dei Gruppi operativi (Go)
    -  
    graduatoria PS-GO 2017  (allegato A) del decreto
    -  
    beneficiari PS-GO 2017 (allegato B)

Altri atti in evidenza: 

1) Formazione e informazione in agricoltura: misure straordinarie nell'emergenza coronavirus (notizia del 4 maggio 2020)La Regione con decreto 6181 del 28 aprile 2020 ha approvate le “Misure straordinarie per la formazione e l’informazione in agricoltura durante l’emergenza sanitaria Covid-19” (allegato A del decreto), che contengono le modalità di attivazione della formazione a distanza (fad) e-learning, sostitutiva delle sole attività teoriche d'aula e in compresenza.

2) Misura M 1 "Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione" - modifica e integrazione delle disposizioni procedurali "Impegni a carico del beneficiario fino al saldo dei contributi" dei contratti per l'assegnazione dei contributi, approvati con i decreti dirigenziali 12480/2018, 4901/2019, 4902/2019, 9621/2019 (
decreto dirigenziale 1643 del 3 febbraio 2020)

3)
M1- on line i seguenti manuali ad uso dei beneficiari (per consultarli vai sull'apposita sezione "Controlli amministrativi"):

- "Manuale illustrativo della procedura di rendicontazione sul portale Artea delle attività previste dalla Misura 1 del PSR 2014-2020 (ad uso dei beneficiari)".
- "Manuale illustrativo della procedura per la gestione delle attività previste dalla Misura 1 del PSR 2014-2020 (ad uso dei beneficiari)".

 

Scheda bando

L'obiettivo del bando è dunque quello di sostenere, attraverso il cofinanziamento,  le attività relative alla realizzazione dei Piani strategici di Gruppi operativi (Ps-Go) che si costituiranno a seguito della selezione delle proposte presentate, finalizzati ad individuare una soluzione concreta per le aziende agricole e forestali mirata a risolvere un problema specifico o sfruttare una particolare opportunità. Il bando, quindi, punta ad incentivare l'attuazione di quanto previsto dal Partenariato europeo per l'innovazione per la produttività e sostenibilità dell'agricoltura.

Il bando è cofinanziato dal Psr Feasr 2014-2020 della Regione Toscana ed è inserito, per quanto riguarda l'attività di coaching, nel progetto regionale Giovanisì.

Beneficiari.  Possono usufruire del cofinanziamento (contributo) i soggetti definiti come beneficiari nell'ambito di ciascuna sottomisura attivata all'interno del Ps-Go (Piani strategici - Gruppi operativi). Tutti i membri del partenariato devono essere partecipanti diretti, beneficiari di contributo.
Per ciascun Ps-Go il numero minimo di soggetti partecipanti è cinque, di cui:

  • almeno due imprese agricole e/o forestali
  • un soggetto che opera nel campo della produzione e trasferimento di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica, divulgazione.

Capofila e partner / partecipanti. Il capofila è il soggetto che ha il compito di aggregare, coordinare e rappresentare i diversi partecipanti al progetto, seguirne la realizzazione e curare gli adempimenti tecnici ed amministrativi legati alla sua attuazione.

Tutti i soggetti partecipanti al Piano strategico del potenziale Gruppo operativo devono sottoscrivere, in caso di finanziamento del Ps-Go e prima della presentazione della domanda di contributo, un Accordo di cooperazione / Associazione Temporanea di scopo (ATS) e un Regolamento interno.

Scadenza e presentazione domandaL'istanza con proposta progettuale deve essere presentata dal capofila sul sistema informativo di Artea - www.artea.toscana.it -  a partire dal 15 gennaio fino alle ore 13.00 del 20 marzo 2018, scadenza prorogata con decreto dirigenziale n. 670 del 18 gennaio 2018).

  • Il decreto 670/2018 integra anche le "Disposizioni generali e specifiche per le sottomisure collegate al Bando" del bando (allegato B)  per recepire l'avvenuta notifica dell'aiuto di stato sulla sottomisura 1.3
  • è inoltre disponibile sul sistema informativo di Artea - www.artea.toscana.it, la modulistica per presentare le istanze progettuali, con ID 216.

Piani strategici - Gruppi operativi (Ps-Go): sottomisure, obiettivi e tematiche. Gli obiettivi dei piani strategici devono essere coerenti con l'art. 42 del Trattato di funzionamento dell'Unione euroea (TFUE) eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=celex%3A12012E%2FTXT  e riguardare prodotti agricoli dell'allegato I del Trattato che, anche a seguito di trasformazione, restano all'interno dell'allegato medesimo, in caso contrario i contributi saranno concessi in regime de minimis ai sensi dell'art. 3 del Reg. (UE) 1407/2013  eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX%3A32013R1407
Gli investimenti previsti nel Ps-Go possono riferirsi alle seguenti sottomisure 16.2, 1.1, 1.2 e 1.3; le sottomisure 16.2 e 1.2 sono obbligatorie.
L'innovazione che deve promuovere e trasferire il Gruppo operativo è orientata a conseguire risultati specifici e concreti a favore delle imprese del settore primario, attraverso l'applicazione dei risultati della ricerca, la realizzazione di nuove idee, il collaudo e l'adattamento di tecniche/pratiche esistenti, nell'ambito delle seguenti tematiche:

1. Ottimizzazione dei sistemi di organizzazione, gestione e verifica tecnologica per l'uso razionale dell'acqua in agricoltura
2. Utilizzo e valorizzazione di sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia (produzione di composti chimici e materiali biobased ad alto valore aggiunto attraverso schemi di bioraffineria)
3. Azioni di contrasto e adattamento ai cambiamenti climatici
4. Riduzione di rilasci di sostanze inquinanti e razionalizzazione input energetici (lavorazioni, nutrienti, ecc.)
5. Miglioramento della qualità dell'acqua e del suolo
6. Controllo delle avversità con metodo a basso impatto
7. Conservazione del suolo e sistemi colturali conservativi
8. Modellistica, sensoristica, sistemi di avvertimento e supporti decisionali (DDS)
9. Applicazione dati tele rilevati all'agricoltura di precisione
10. Adozione di nuove varietà, razze e tipologie di prodotto
11. Valorizzazione dell'agrobiodiversità locale (rif. L.R. 64/2004)
12. Miglioramento quali-quantitativo e valorizzazione delle produzioni agricole e forestali
13. Monitoraggio e benchmarking aziendali e di filiera sia tecnico che economico
14. Creazione di valore aggiunto per i prodotti agricoli e adozione di nuove modalità di trasformazione e commercializzazione
15. Sviluppo di prodotti dietetici e salutistici
16. Sviluppo di nuovi prodotti trasformati
17. Pratiche agricole pre e post raccolta per la sicurezza alimentare (Food Safety) delle produzioni agricole
18. Multifunzionalità dell'azienda agricola e diversificazione delle attività

Tipo di agevolazione. Minimali e massimali del contributo

Sono ammessi:

  • i Ps-Go con importi di contributo complessivo non inferiore a 69 mila euro;
  • il contributo massimo concedibile per l'intero Ps-Go è di 328 mila euro;
  • nel caso in cui un beneficiario attivi più misure nell'ambito dello stesso Ps-Go il contributo massimo concedibile non può superare i 2/3 del contributo totale ammesso sull'intero Ps-Go.

Ecco per ogni sottomisura gli importi minimi e massimi del contributo pubblico che può essere concesso:

Sottomisura del PSR Importo contributo minimo  Importo contributo massimo
sottomisura 16.2 5.400 euro  per singola domanda 150.000 euro  per singola domanda
64.000 euro  per PS-GO 258.000 euro  per PS-GO
sottomisura 1.1 5.000 euro per singola domanda 25.000 euro per singola domanda e per PS-GO
sottomisura 1.2 5.000 euro  per singola domanda 25.000 euro  per singola domanda e per PS-GO
sottomisura 1.3 5.000 euro  per singola domanda 20.000 euro per singola domanda e per PS-GO



 

 

 

 

 

 

 

Intensità del contributo per ciascuna misura. L'intensità del contributo in conto capitale è quella stabilita nel Psr relativamente alle singole sottomisure, come riportato nella tabella seguente:

Sottomisura Psr Feasr Tipologia di azioni Tasso di contribuzione
sottomisura 16.2 Azioni relative a progetti pilota e di cooperazione 90%
sottomisura 1.1 (*) Corsi di formazione di breve e media durata 80%                                                                                  100% Per i corsi di formazione sui cantieri di utilizzazioni e sistemazioni idraulico forestali
coaching 80%
workshop 100%
sottomisura 1.2 (**) Azioni di informazione  100%
sottomisura 1.3 Visite aziendali 80%

(*)sottomisura 1.1 (sono esclusi: corsi di formazione relativi agli adempimenti del Piano di Azione Nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari ai sensi dell'art.6 del D.Lgs.150/2012; corsi sulla prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi; corsi di formazioni di lunga durata (maggiore di 60 ore) e e-learning
(**)sottomisura 1.2 (sono escluse le attività dimostrative così come definite nella scheda di Misura 1 – sottomisura 1.2. Tali attività potranno essere finanziate con la sottomisura 16.2 in quanto parti integranti del progetto di innovazione).

Selezione e valutazione progetti. Una Commissione di valutazione, che sarà appositamente nominata, provvederà alla selezione dei Ps-Go. Una volta presentati i Ps-Go, la Commissione procederà alla valutazione e attribuirà i punteggi.
Per entrare in graduatoria, oltre al rispetto dei requisiti minimi di accesso, la proposta progettuale deve aver ottenuto:

  • almeno 24 punti al criterio "1. Qualità del piano strategico"
  • almeno 60 punti totali

Il punteggio massimo che può essere attribuito ad un singolo Ps-Go è pari a 100 punti.

Dotazione finanziaria.  Il bando ha un budget finanziario di 7 milioni 570 mila euro salvo ulteriori integrazioni disposte dalla Giunta regionale nel periodo di validità della graduatoria
 

Per conoscere tutti i dettagli necessari per presentare la domanda, consultare integralmente il testo del bando, i suoi allegati (approvati con decreto n 17516 del 27/11/17 e modificati con decreto n. 670 del 18 gennaio 2018) disponbili anche in  formato editabile per la compilazione digitale, nonché la documentazione di riferimento:

Documentazione di riferimento:

Per saperne di più compila e invia online il form  >>> scrivici


Anna Luisa Freschi

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
18.09.2020
Article ID:
14908056