Aggiornamento in: Regione Tributi

Tariffa fitosanitaria

Pagamento annuale della tariffa fitosanitaria

Condividi

Gli operatori professionali iscritti al Registro ufficiale dei produttori (Rup), autorizzati all'esercizio dell'attività di produzione, commercializzazione ed importazione da Paesi terzi di vegetali e dei prodotti vegetali, e operatori autorizzati all'uso del passaporto delle piante, sono tenuti al pagamento annuale della tariffa fitosanitaria prevista dal decreto legislativo n. 214/05 e succ. mod. "Attuazione della direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali".


Ai sensi dell'articolo 55 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214 "Attuazione della direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunita' di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali", i soggetti interessati sono tenuti al

L'allegato XX descrive infatti le tariffe per:
- controlli all'importazione
- controlli all'esportazione
- rilascio delle autorizzazioni e controlli alla produzione ed alla circolazione

Scadenze, modalità di pagamento, ravvedimento operoso in caso di mancato versamento, atti di accertamento


Termini di versamento della tariffa fitosanitaria
Il pagamento della tariffa fitosanitaria va effettuato entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno ed ha validità dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno - vedi anche pagina Scadenze per il pagamento della tariffa fitosanitaria.

La tariffa fitosanitaria è versata su conto corrente bancario intestato alla Regione Toscana - Tesoreria Regionale - Tariffe per Servizi Fitosanitari: IBAN: IT 72 D 0760102800 001003018049 indicando in causale "Tariffa fitosanitaria - anno ....... e PIVA/C.F. (della ditta)".

L'attestazione del pagamento deve essere conservata e mostrata agli ispettori fitosanitari in caso di controllo.

In sede di prima applicazione del decreto del 12 aprile 2006 (pubblicato sulla G.U. il 04/07/2006), il termine ultimo per il versamento della tariffa fitosanitaria per l'annualità 2006 è fissato al 2 ottobre 2006.

Recupero della tariffa fitosanitaria (per omessi, tardivi, insufficienti versamenti della tariffa fitosanitaria)
La Regione Toscana è l'ente competente al recupero delle somme dovute a titolo di tariffa fitosanitaria ed all'irrogazione delle sanzioni tributarie previste dall'articolo 7 della  legge regionale 64/2011 "Disciplina del serviziol fitosanitario regionale"
A tali fini si applicano le disposizioni di cui alla legge regionale 18 febbraio 2005, n. 31 (Norme generali in materia di tributi regionali).

  • Per informazioni relative esclusivamente ad atti di accertamento, e cartelle esattoriali, emessi per recupero della tariffa fitosanitaria:
    A. Bini: tel 055-438.5063
    E. Sorrentino: 055-438.3829; fax: 055-438.3118


Riferimenti normativi
- Legge regionale n. 64/2011 Disciplina fitosanitaria della produzione e della commercializzazione dei vegetali e dei prodotti vegetali
- Decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 214 - Attuazione della direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali. (allegato)
- Decreto ministeriale 12 aprile 2006 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 04 luglio 2006): Modifica dell'allegato XX del D.Lgs. del 19/08/2005: scarica allegato XX aggiornato
 - Legge regionale 6 aprile 2000, n. 57  "Disciplina fitosanitaria della produzione e della commercializzazione dei vegetali e dei prodotti vegetali (allegato)
- Legge regionale 57/2000 abrogata

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
25.11.2019