Liberarci dalle spine 2009

Condividi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il progetto "Liberarci dalle spine" ha avuto il coraggio di sfidare la mafia proprio in luoghi come Corleone e Canicattì, teatri di tanti soprusi, ed ha visto coinvolti, nell'arco di tempo da maggio ad ottobre 2009, moltissimi volontari, in gran parte toscani, di età compresa tra i sedici e i diciannove anni. Questi giovani hanno scelto di rinunciare a luoghi e momenti di divertimento per andare a lavorare a fianco dei soci della cooperativa sociale "Lavoro e Non Solo", con l'obiettivo di conoscere nuove persone, di praticare un nuovo stile di vita più sano e sobrio, di contribuire a diffondere la cultura della legalità. Le foto pubblicate in questa raccolta sono state scattate dagli stessi ragazzi e ragazze che hanno partecipato al campo di lavoro e riflettono i momenti salienti di un'esperienza che ha unito concretezza e spinta ideale.



Liberarci dalle spine

I. Toscana. Direzione generale organizza-
zione e sistema informativo II. ANCI. Se-
zione regionale toscana III. Centro di do-
cumentazione Cultura della legalità demo-
cratica IV. Bernini, Federico V. Borsellino,
Rita
1.Cosa nostra – Beni confiscati : Terre coltivate –
Lavoro agricolo da parte di volontari toscani –
Sicilia – Fotografie
364.43094580222


 

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
13.12.2012
Article ID:
51806