Aggiornamento in: Economia Commercio

La rete regionale di Vetrina Toscana

Condividi

"Vetrina Toscana" è il programma intersettoriale  per lo sviluppo innovativo di collaborazioni di filiera tra la rete regionale dei pubblici esercizi e le produzioni agroalimentari ed artigianali tipiche toscane, con finalità di qualificazione dei ristoranti, promozione dell'educazione alimentare e valorizzazione dei territori e delle tradizioni toscane.
Il programma ha permesso la costituzione della rete regionale Vetrina Toscana, online su www.vetrina-toscana.it, una rete di ristoratori e botteghe agroalimentari che aderiscono e ottemperano a specifici disciplinari tecnici:
- disciplinare di Vetrina Toscana a Tavola per i ristoratori
- disicplinare delle Botteghe di Vetrina Toscana per le botteghe di prodotti artigianali

Come aderire alla rete Vetrina Toscana
Scarica il modello di adesioneVetrina Toscana

Approvato dalla Giunta regionale con delibera n. 1297/2000, il programma trova i suoi riferimenti programmatici nel Piano regionale di sviluppo economico 2007-2010, è coordinato dalla direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze, in collaborazione con la direzione generale Diritti di cittadinanza e coesione sociale, il Centro per l'artigianato artistico e tradizionale della Toscana (Artex) e Toscana Promozione.
E' cofinanziato da Regione Toscana e Unioncamere Toscana ed attuato da quest'ultima in collaborazione con i Centri di assistenza tecnica regionali di Confcommercio, Confesercenti, Federazione italiana esercenti pubblici e turistici (Fiepet) e Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe).
Le attività di collaborazione sono regolate dalla stipula di specifiche convenzioni tra le parti, il cui testo è approvato con decreto dirigenziale. Si veda il decreto dirigenziale n. 722/2008 che approva lo schema di convenzione per la realizzazione del progetto le "Botteghe di Vetrina Toscana" (allegato A della dgr) e lo schema di convenzione per la realizzazione del progetto "Governance di Vetrina Toscana e sostegno alle azioni dei CAT" (allegato B dell dgr).

Le azioni previste dal programma Vetrina Toscana sono:

 

- costituzione di reti di esercizi commerciali e pubblici esercizi di piccole e medie dimensioni in grado di commercializzare al dettaglio, le produzioni di imprese agricole, artigianali, di trasformazione e di piccole e medie imprese industriali toscane.
- coordinamento e creazione di marchi e di linee di comunicazione riferiti alle reti di distribuzione, di produzione e di servizi;
- definizione di specifici protocolli di qualità ai quali aderiscono gli operatori interessati;
- promozione delle produzioni tipiche locali di buona qualità, offerta di servizi di informazione e diffusione dell'immagine riconducibile alle produzioni tipiche locali, alla rete di distribuzione ed ai contesti territoriali interessati.

Il programma opera attraverso moduli specifici per ambiti tematici o territoriali, come ad esempio Vetrina Toscana a tavola.
 

La rete "Vetrina Toscana"

Con l'attuazione del programma Vetrina Toscana si è costituita in Toscana una rete, la rete di Vetrina Toscana,  di ristoratori e botteghe che aderiscono ai protocolli di qualità stabiliti in conformità al programma Vetrina Toscana
- disciplinare di Vetrina Toscana a Tavola per i ristoratori;
- disiciplinare delle Botteghe di Vetrina Toscana per le botteghe agroalimentari.

Sul sito della Rete www.vetrina-toscana.it è possibile registrarsi richiedendo un account e, qualora interessati, inviare richiesta di adesione alla rete http://www.vetrina-toscana.it/Servizi.

Guida a ristoranti e botteghe Vetrina Toscana 2010  - scarica brochure
Il Catalogo dei fonitori della rete - Prodotti alimentari - scarica prima parte - seconda parte - terza parte
 

Riferimenti programmatici di "Vetrina Toscana"

Il programma Vetrina Toscana è una previsione del Piano regionale di sviluppo economico (Prse) 2007-2010:
Linea di intervento 4.1 del Prse 2007-2010, denominata "Rendere più efficaci le politiche pubbliche e più funzionale il rapporto tra azione pubblica ed esigenze delle imprese turistiche e commerciali" - Azione 2B Interventi per il commercio di qualità e politiche di rete: Vetrina Toscana - Politiche di rete e di filiera.

Per la realizzazione dell'Azione 2B,  la Regione Toscana si avvale della collaborazione paritetica dei Centri di assistenza tecnica di livello regionale autorizzati secondo le procedure previste dal Regolamento di attuazione del Codice del Commercio (art. 3 Autorizzazione ed attività dei Centri di assistenza tecnica). Tale collaborazione è subordinata alla condivisione di criteri comuni (delibera della giunta regionale n. 922/2007):
a) perseguire la promozione del commercio tradizionale in luoghi prevalentemente urbani, con concentrazione territoriale e temporale degli eventi e delle iniziative;
b) favorire l'integrazione delle politiche di sviluppo locale, con particolare riguardo al commercio, turismo, cultura, artigianato e agricoltura;
c) promuovere politiche di qualificazione e valorizzazione dei luoghi del commercio.

Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
11.12.2019
Article ID:
48916