Aggiornamento in: Diritti Consumatori

Infoconsumo. "Pranzo sano fuori casa": una rete di 450 ristoratori di qualità

Condividi

 

Il progetto della Regione Toscana "Pranzo sano fuori casa", realizzato in collaborazione con le Asl della Toscana, Fipe Confcommercio, Fiepet Confesercenti, Unioncamere Toscana, il Comitato regionale consumatori utenti, e il Centro tecnico per il consumo, è teso a promuovere in Toscana il consumo di pasti fuori casa salutari e di qualità per mantenere una buona forma fisica e uno stile di vita sano. Ad oggi hanno aderito al progetto 450 ristoratori.
L'iniziativa è promettente e punta a rafforzare la rete dei ristoratori aderenti in tutta la Toscana, regione nella quale sono 600mila i cittadini che ogni giorno consumano il pranzo fuori casa. Fare leva sulla maggiore visibilità che ottiene chi aderisce al progetto, predisporre una raccolta di ricette e realizzare un concorso a premi.
Nel progetto un ruolo fondamentale è svolto dalle associazioni dei consumatori. Il CTC, associazione di secondo livello che le riunisce, gestisce l'attività di monitoraggio per gli utenti e gli esercenti, che ha già prodotto i primi risultati. Del Pranzo sano fuori casa si è parlato anche a Expo Rurale, con un incontro per promuovere l'attivazione di un servizio di consulenza nutrizionale ai ristoratori interessati.
Vai alle pagine dedicate al progetto www.regione.toscana.it/pranzosanofuoricasa


 

 

 
Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
29.10.2019