VI Meeting sui Diritti Umani 2002

 

Quando ho dovuto indicare il tema del meeting sui diritti umani del 10 dicembre 2002, non ho avuto incertezze: l'oro blu, l'acqua, il bene primario per tutti.
La questione dell'acqua riguarda il presente e il futuro di tantissime donne e uomini di ogni parte del mondo.
Senza l'acqua la vita non è possibile, le malattie esplodono, si distrugge il futuro di generazioni. Come ha dettto Nelson Mandela a Johannesburg "senza acqua non c'è futuro". I dati sono impressionanti: la carenza di acqua metterà a rischio la vita di circa cinque miliardi di persone nei prossimi venti anni.
Questo meeting rappresenta l'occasione per approfondire questo tema, per incontrare esperti e testimoni, per fare dell'acqua una risorsa per la vita e lo sviluppo.
 
Claudio Martini
Presidente della Regione Toscana
 
 
L'acqua: l'oro di tutti
 
Come tutto ciò che è naturalmente essenziale, l'acqua riesce a far parlare di sé solo per eccesso o per difetto, quando divide, riesce ad uccidere, porta con sé veleni, manca, è cattiva oppure diventa proprietà delle mafie e dei poteri che la usano come arma.
Nel 2025 la terra ospiterà circa 8 miliardi di persone, che avranno bisogno di molta acqua, almeno il 20 per cento in più rispetto al consumo attuale, soprattutto per soddisfare la richiesta di cibo.
Dove verrà trovata nei prossimi anni tutta l'acqua necessaria ? E come verrà ripartita ?
Sono questi i problemi fondamentali che sono stati affrontati dal 12 al 15 agosto 2002 al Water Symposium Balancing Competing Water Uses tenutosi a Stoccolma.
Regione Toscana ha deciso di dedicare al tema dell'acqua il prossimo Meeting sui diritti umani che si terrà il 10 dicembre 2002 proprio per evidenziarne la permanenza e l'importanza dei suoi connotati politici, simbolici e valoriali.
Come l'espressione libertà, come il termine schiavitù, la parola acqua ha in sé l'assoluto, il necessario; non si presta ad equivoci, non si contratta, è una delle prime parole che impariamo da bambini.
Pronunciandola, ci accorgiamo che ha un suono bellissimo. Ed è un diritto di tutti.

Aggiornato al:
07.02.2013
Article ID:
546772