Turismo, sostegno alle reti di imprese

Condividi


Finalità. Sostenere le reti tra imprese turistiche.

Destinatari. Raggruppamenti di piccole e micro imprese, costituiti o da costituire, con forma giuridica di "contratto di rete", A.T.I (Associazioni Temporanee di Imprese), Consorzi e società consortili costituiti anche in forma cooperativa, con sede operativa in Italia.

Forma dell'agevolazione: contributo a fondo perduto, in regime "de minimis". Le proposte progettuali devono prevedere spese complessivamente non inferiori a € 400.000,00 e potranno ottenere contributi fino a € 200.000,00.

Scadenza: la domanda deve essere presentata entro il 9 maggio 2014.

Spese ammissibili. Tra le spese ammissibili:
- i costi funzionali alla costituzione della rete di imprese (max 5%);
- costi per tecnologie e strumentazioni hardware e software funzionali al progetto di aggregazione;
- costi di consulenza e assistenza tecnico-specialistica prestate da soggetti esterni alla aggregazione per la redazione del programma di rete e sviluppo del progetto (max 10% del contributo);
- costi per la comunicazione e la pubblicità riferiti alle attività del progetto. L'affidamento ad ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo delle attività di promo-commercializzazione sui mercati internazionali comporta una premialità;
- costi per la formazione dei titolari d'azienda e del personale dipendente impiegato nelle attività di progetto (max 15%).

Per saperne di più
Il bando e altri documenti: http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_978277611.html

Per informazioni: turismo@beniculturali.it.

Responsabile del procedimento: Roberto Rocca, dirigente generale incaricato per il turismo, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact).

Aggiornato al:
25.10.2017
Article ID:
11582819
Interessa a: